Kami-Nari Viaggi Srl

  • facebook
Ti trovi in: Home » Le Destinazioni » Asia » Vietnam, Cambogia e Laos » Laos - Tours accompagnati » Le località
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Le località

LUANG PRABANG
Il cuore storico e culturale di Luang Prabang è rappresentato da una penisola di circa 1 km di lunghezza e 250 m di ampiezza formata dalla morbida confluenza del Mekong con il piccolo fiume Khan. Qui si possono scoprire le meraviglie di questa deliziosa cittadina, disseminata di splendidi templi - se ne contano circa 32 - e contornata dal maestoso spettacolo delle montagne circostanti che ne rappresentano l'ideale cornice.La città sembra essere rimasta ancorata ad un antico passato, le concessioni alla modernità sono estremamente esigue ed il senso di religiosità profuso dai monasteri e dai raffinati templi laotiani è facilmente palpabile. Il modo migliore per esplorare la città ed assaporare i particolari più affascinanti e nascosti che Luang Prabang offre al visitatore è di certo la bicicletta, che consente di aggirarsi tranquillamente lungo le silenziose strade costellate di innumerevoli palme da cocco, templi, tipiche case laotiane in legno di bamboo ed eleganti edifici neocoloniali che testimoniano l'influenza del periodo di occupazione francese.

KHONG
Don Khong è la più grande e popolata fra le isole del Mekong. Divenne importante perché qui nacque il Presidente della Repubblica Siphandone; era un importante centro commerciale ai tempi del protettorato francese, ma la vera attrattiva dell'isola è il tipico ambiente rurale che il trascorrere del tempo non ha modificato. Oltre ai frutti della terra la gente dispone dell'inesauribile risorsa dei mille pesci e crostacei che abitano le acque del fiume. In questo posto tutto merita di essere visto; è un luogo in cui bisogna regalarsi il tempo per assaporare la dolce quiete di questo ambiente che rievoca i modi di vita di una Asia antica che purtroppo giorno dopo giorno sta scomparendo.

LUANG NAMTHA
E' la più grande città della provincia al nord del Laos. Si trova sulle sponde del fiume Nam Tha e infatti il nome significa proprio "area intorno al fiume Tha".
La cittadina non offre grandi cose; quello che interessa al viaggiatore sono le bellissime montagne che la circondano, le numerose risaie e la possibilità di praticare trekking. Importante è sempre contattare agenzie locali abilitate, è severamente proibito praticarlo in maniera indipendente!

MUANG NGOI
Muang Ngoi è un piccolo villaggio situato a nord del Laos, da visitare generalmente dopo Niong Khiaw poichè si raggiunge in barca da quest'ultimo. Si tratta di un paese in cui il generatore di elettricità si ferma alle ore 21.00, il cibo e gli alloggi sono molto semplici, ma il paesaggio è eccezionale e la passeggiata che costeggia il fiume Nam Ou è bellissima. E' consigliabile portare una lanterna per riuscire a vedere durante la notte. Alcune Guest House affittano lance, canoe e offrono escursioni, come la passeggiata lungo il fiume che porta a Muang Khua, un paese con strade che attraversano la Cina, il Vietnam, ecc.. Bisogna ricordare però che in questi luoghi non ci sono connessioni internet, pochi alloggi possiedono acqua calda e per uscire dal villaggio, si può solamente usare la barca. Se si cerca un posto tranquillo e tradizionale, sicuramente vi piacerà!

OUDOMXAY
Oudamxay è un fiorente centro commerciale che prospera grazie ai traffici con lo Yunnan, Cina. La cittadina è abitata in prevalenza da lao thoeng, lao soung e lao loum, ma è anche presente una forte componente cinese. Degno di nota il vivace mercato notturno.

PAKSE
Ormai considerata la capitale del Sud , la città è una grande porta aperta sulla Thailandia e su tutti i traffici commerciali che transitano sul nuovo grande ponte che attraversa il Mekong. E' anche la porta di accesso al mondo degli altopiani, luoghi da cui giungono i colorati e saporiti frutti tropicali che riempiono i banchi del mercato e da cui scende l'intenso aroma di caffè che aleggia in ogni via.

VANG VIENG
Tutta l'attrattiva di Vang Vieng ruota attorno al fiume Nam Song, meta di escursioni in canoa che si spingono fino a Vientiane. L'altra caratteristica dell'area è quella carsica: numerose sono le grotte visitabili, alcune con percorsi per raggiungerle che si snodano in villaggi ancora "tribali", che meritano senz'altro una visita. L'arrampicata a Vang Vieng si concentra per ora in una sola falesia, L'accesso è caratteristico ma abbastanza complesso, quasi un'oretta attraverso uno stretto canyon, una grotta ed un torrente, difficilmente la troverete se non accompagnati da qualcuno.Quindi per ora bisogna per forza appoggiarsi ad un'agenzia statale per arrampicarsi e sembra che loro siano gli unici ad avere il permesso per farlo ed accompagnarci scalatori. Questo fatto è stato ed è tutt'ora alla base di alcune polemiche nei riguardi della società, che ha in effetti attualmente il monopolio sull'arrampicata nell'area di Vang Vieng. Un'altra agenzia aveva attrezzato una seconda falesia per la scalata, ma senza il permesso governativo, ed ora l'area è in disuso e non si può visitare! Tutt'ora in teoria per scalare in Laos, anche nella falesia di Luang Phrabang, è necessario un permesso statale molto costoso da ottenere prima della partenza; l'agenzia statale ne ha uno permanente che gli conferisce questa sorta di monopolio per l'area di Vang Vieng.

VIENTIANE
Il nome è derivato da un vocabolo Pali, il linguaggio della letteratura buddhista Theravada. Il significato originale è "La foresta degli alberi di sandalo del re", alberi famosi in India per la loro fragranza. Si pensa anche che il vero nome della città (Viangchan), significhi "Città della Luna" nel linguaggio laotiano. E' la più grande città laotiana ma la recente modernizzazione non ha spezzato l'incanto del suo antico volto coloniale che ancora traspare nell'edificio che occupa il Palazzo Presidenziale e nell'architettura del Museo della Rivoluzione. Da decide di pagode e monasteri buddisti si emana un senso di serena e intensa spiritualità che sembra pervadere ogni istante della vita della gente e si trasmette anche al turista.

SAVANNAKHET
Savannakhet si trova nel sud del Laos, sulle rive del fiume Mekong, a circa 6/7 ore di macchina da Vientiane, punto strategico per raggiungere il Vietnam attraversando Laos e Vietnam. Il suo nome deriva da Savanh Nakhone, che significa "città del paradiso". Il viaggio su strada offre la possibilità di visualizzare il paesaggio del fiume Mekong e le colline spettacolari lungo il percorso; il suo principale punto di forza risiede proprio nell'eco-turismo, in particolare il trekking attraverso le aree protette provinciali, Dong Natad. Un viaggio attraverso i villaggi più remoti è un'esperienza indimenticabile. Oltre a osservare gli animali selvatici nel bosco, i visitatori potranno conoscere la flora della foresta che gli abitanti dei villaggi utilizzano per vari scopi.
Chiedi informazioni Stampa la pagina