Kami-Nari Viaggi Srl

  • facebook
Ti trovi in: Home » Le Destinazioni » Centro e Sud America » Perù - Bolivia - Ecuador » Ecuador » Crociera Galapagos - circuito Nord
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Crociera Galapagos - circuito Nord



Crocieria A – Nord (Lunedì - Giovedì)

4 giorni / 3 notti






Giorno 1: Lunedì – Aeroporto (Baltra)

Arrivo a Baltra (2 ore e mezza di volo). Incontro con la guida naturalistica GoGalapagos e trasferi-mento in bus al molo (circa 10 minuti). Imbarco sulla M/V Galapagos Legend.

PM – Highlands - Riserva Tartarughe (Santa Cruz)

Sbarco asciutto. Percorso di 45 minuti in macchina ci porterà sulla parte alta dell'isola di Santa Cruz, che si trova a nord-ovest di Puerto Ayora, dove si trova una riserva naturale di tartarughe giganti. Questi enormi rettili che troverete lungo il percorso boscoso possono pesare tra i 250 ei 300 kg e possono vivere fino a 150-200 anni. L'esperienza di avvicinarsi tanto a loro, nel loro am-biente è senza dubbio un'avventura indimenticabile. Lungo questo percorso si potranno ammirare i contrasti dell'isola grazie alla varietà che offre questo ecosistema unico al mondo. Si potranno os-servare diverse specie di uccelli tra cui fringuelli di terra e di uccelli pigliamosche.

Difficoltà: facile

Tipo di terreno: pianeggiante, a volte fangoso (a seconda delle piogge)
Durata: 45 minuti in bus / 1 ore e 30 minuti di camminata.

Oppure (solo per estensione di Crociera)

PM - Caletta Tortuga Negra (Santa Cruz)
Si raggiunge la riva nord di Santa Cruz (raggiungibile solo via mare) dove potrete vedere quattro specie di mangrovie nella laguna. Potrete osservare le tartarughe nuotare a pelo d'acqua, pesci, razze e piccoli squali nei loro classici girotondi; qualche squalo di barriera dalla testa bianca sotto la barca, gli uccelli marini, tra cui pellicani, aironi e garzette. Questa caletta è stato dichiarata co-me "Santuario delle Tartarughe".

Livello di difficoltà: facile
Tipo di terreno: escursione in gommone
Durata: 1 ora; ritorno fino all'aeroporto per il rientro a Guayaquil o Quito



Giorno 2 - Martedì: El Barranco, Passo del Principe Felipe (Genovesa)

Sarete meravigliati dalla varietà di vita marina che utilizza le fessure delle scogliere di lava per il riparo. Nei pressi dello sbarco si scorgeranno uccelli tropicali dal becco rosso e si potrà osservare una piccola colonia di foche attraversando la baia disseminata di nidi. Si sale su una ripida scalina-ta che inizia sulle rocce; il percorso si snoda attraverso una colonia di uccelli marini pieno di Nazca e sule dai piedi rossi. Nel pianoro il sentiero prosegue verso l'interno che consente di vedere più colonie di nidificazione nel sottobosco di Palo Santo. Verso la fine del percorso, su una pianura di lava rocciosa, si potrà osservare il volo degli uccelli delle tempeste. Se si è fortunati, si potrà intra-vedere anche il Gufo delle palude.

Difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: roccioso-lava
Durata: 45 minuti di camminata

PM - Baia Darwin
Sbarco su una piccola spiaggia di sabbia e di corallo. Un breve sentiero si dirige a ovest lungo una laguna di mare e poi su una collina rocciosa che porta ad un punto panoramico che domina la sco-gliera e la baia di Darwin. Lungo il sentiero nei pressi della laguna di mare, i visitatori potranno ve-dere coppie di gabbiani coda di rondine, gabbiani e aironi della lava. Il sentiero prosegue attraver-so boschi di alberi palo santo, di cactus opuntia e Saltbushes, dette "cespuglio di sale" abitate da fregate e sule dai piedi rossi. Questo è uno dei pochi posti nelle isole dove i visitatori sono certi di vedere le Sule dai piedi rossi. Si stima che più di 200.000 sule dai piedi rossi vivono negli alberi e cespugli dell'Isola di Genovesa.

Difficoltà: moderato
Tipo di terreno: sabbia e lava
Durata: 2 ore e 30 minuti di camminata



Giorno 3 - Mercoledì: Cerro Dragon (Santa Cruz)
Sbarco asciutto. Si percorre una zona costeggiando una laguna salmastra dove si potranno osser-vare bellissimi fenicotteri. Il sentiero attraversa una caratteristica zona arida con scarsa vegetazio-ne fino a Dragon Hill, un importante luogo di nidificazione delle iguane terrestri endemiche da cui si gode una splendida vista sulle isole. La foresta è la patria di tordi, fringuelli di Darwin, parulidi gialli e colombe delle Galapagos.

Difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: roccioso
Durata: 2 ore di camminata

PM – Isola di Santa Fe
Sbarco in acqua su una spiaggia di sabbia bianca, circondata da una grande colonia di leoni mari-ni; cammineremo in un bosco di cactus endemico alla ricerca dell'iguana di terra di Santa Fe, la più grande e chiara dell'isola. Questa isola è sede di molte specie endemiche, tra cui la poiana, il ser-pente, i ratti, diversi tipi di fringuelli e una delle quattro specie di tordi delle Galapagos. Snorkeling in acque profonde.

Livello di difficoltà: intermedio
Tipo di terreno: roccioso
Durata: 90 minuti di camminata / 1 ora di snorkeling in acque profonde



Giorno 4 - Giovedì: Playa Bachas (Santa Cruz)
Sbarco in acqua (bagnato) sul lato nord di Santa Cruz; dietro la spiaggia si trovano due piccoli la-ghetti con fenicotteri, iguane, uccelli costieri, fringuelli di Darwin, tordi e gabbiani. Molto interes-sante la vegetazione nativa endemica, mangrovie rosse e nere, cespugli di sale e molto altro anco-ra. Questa spiaggia è uno dei principali siti di nidificazione della tartarughe marine dell'arcipelago. In media la tartaruga depone circa 70 uova da 3 a 4 volte per poi sospendere la riproduzione per 3-5 anni.
In questo luogo paradisiaco troveremo anche i resti di una chiatta della marina statunitense affon-data nel secolo scorso quando, durante la seconda guerra mondiale, Baltra era base navale. La spiaggia deve il suo nome proprio a questa chiatta, in inglese barges – parola che per la popola-zione locale era difficile pronunciare e per questo pronunciata "Bachas".

Aeroporto di Baltra

Al termine della visita, trasferimento in aeroporto per il volo di rientro a Guayaquil o Quito.

Chiedi informazioni Stampa la pagina