Kami-Nari Viaggi Srl

  • facebook
Ti trovi in: Home » Le Destinazioni » Centro e Sud America » Argentina e Cile » Argentina Nord Ancestrale - 12 gg/ 11 nts
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Argentina Nord Ancestrale - 12 gg/ 11 nts



Buenos Aires - San Juan - Tucuman - Salta
Arrivo il 2º Venerdì del mese



Date di arrivo a Buenos Aires

Luglio:6
Agoso:10
Settembre:7
Ottobre:12
Novembre:9
Dicembre: 7



1° giorno – Venerdì: Buenos Aires -/-/-

Arrivo all'aeroporto Internazionale Ezeiza (Buenos Aires), accoglienza e trasferimento presso l'hotel prescelto. Nel pomeriggio, visita della città e dei suoi luoghi più signifi-cativi tra cui le zone di San Telmo, la Boca, Recoleta e Palermo.
Cena libera e pernottamento.

Nota operativa:
i voli arrivano a BUE al mattino presto; pertanto, in genere, le camere non sono disponibili al momento dell'arrivo dei pax in hotel.

2° giorno - Sabato: Buenos Aires / San Juan B/-/-
Di primo mattino trasferimento in aeroporto. Imbarco sul volo per San Juan. Arrivo e Trasferimento in Hotel. Visita della città. Cena libera e pernottamento.

3° giorno – Domenica: San Juan / Ischigualasto / Villa Unión B/-/- Prima colazione in hotel. Partenza per il parco provinciale Ischigualasto per scoprire la Valle della Luna e le sue cinque stazioni. Questo parco ha una superficie di 62.000 et-tari e dista 330 km dal capoluogo San Juan. Presenta un notevole patrimonio geologi-co e paleontologico ed è nell'elenco dell'Unesco dal 2000 come Patrimonio Naturale dell'Umanità. Ischigualasto risale al periodo Triassico, 300 milioni di anni fa, ed è una fedele fotografia dell'epoca. In queste terre venne trovato uno dei primi dinosauri, l'eoraptor lunensis (il più antico dinosauro predatore conosciuto). Particolari e surreali le sue forme geologiche rocciose come il verme, la valle dipinta, i campi da bocce, il sottomarino, il fungo. Nel pomeriggio trasferimento fino a Villa Union. Cena libera e pernottamento in hotel.

4° giorno - Lunedì: Talampaya B/-/-
Prima colazione in hotel. Villa Unión con i suoi 6.000 abitanti è situata nella valle tra la pre-cordigliera e la bellissima catena montuosa di Famatina, si trova a a 60 km dal parco nazionale di Talampaya. Visita del parco Talampaya, una riserva naturale dal valore archeologico e paleontologico inestimabile. Tra i reperti rinvenuti troviamo il di-nosauro Lagosuchus Talampayensis, dell'era mesozoica. Quest'area, di circa 215.000 ettari, è il risultato di milioni di anni di intensi movimenti tettonici e dell'erosione del vento. Gli incredibili faraglioni di roccia rossa e le opere d'arte dello scultore "vento", sono il luogo scelto dai condor per la nidificazione. Le rocce risalgono al periodo Trias-sico dell'era mesozoica e custodiscono le tracce dei primi dinosauri. Al termine rientro in hotel, cena libera e pernottamento.

5° giorno - Martedì: Villa Unión/Cuesta de Miranda/Chilecito/La Rioja B/-/
Giornata di trasferimento. Lasciamo Villa Unión per raggiungere La Rioja percorrendo la mitica Ruta 40 nel tratto denominato "la Ruta del Adobe" e attraversando la Cuesta de Miranda inserita tra le catene montuose di Famatina e di Sañogasta. Questo territorio in pendenza costituisce una delle poche strade in buono stato in grado di unire la valle di Chilecito con la regione di Cuyo. Le pendenze della Cuesta de Miranda presen-tano un paesaggio di diverse sfumature di rosso; l'itinerario si sviluppa tra le monta-gne e la valle stretta dell'omonimo fiume e termina tra curve, vallate e straordinari burroni mozzafiato. Dapprima si raggiunge Chilecito, la seconda città più importante della provincia di La Rioja, nella valle Antinaco e poi Los Colorados, nascosto tra le catene montuose di Velasco e di Famatina. Si tratta di una zona dedicata alla produ-zione vitivinicola e alle piantagioni di alberi di noci e frutta. Nel pomeriggio arrivo a La Rioja. Cena libera e pernottamento.

6° giorno - Mercoledì: La Rioja / Tucumán B/-/D
Prima colazione in albergo. Scopriremo le principali attrattive della città di La Rioja e raggiungeremo la diga Los Sauces. Questo capoluogo con l'anima di paese, presenta la sua piazza 25 de Mayo, quale centro storico, a cui si affaccia la casa di governo di stile greco-romano con vestibolo e cortili con gallerie. Di fronte alla piazza c'è il circolo sociale dove si realizzano esposizioni e la basilica di San Nicolás in stile bizantino. Molto interessante la casa dell'ex governatore Joaquín Víctor González in stile coloniale con l'immagine che assomiglia ad un castello del medioevo, costruita a metà del XIX secolo. Dall'altro lato troviamo il tempio di Santo Domingo, eretto in pietra dagli indi-geni nel 1623 e in cui si distingue la porta di legno di carrube intagliato e dove si po-trà visitare il museo d'Arte Sacra. In tempo utile trasferimento per la stazione dei bus (partenze di sera). Trasferimento con bus di linea regolare per Tucumán; pernottamento a bordo con catering (cena e prima colazione).

7° giorno - Giovedì: Tucumán B/-/-
Arrivo alla stazione dei bus di Tucuman (verso le ore 08:00 di mattino), città storica e culla dell'Indipendenza dall'Impero spagnolo. Trasferimento in hotel (early check-in escluso). Giornata a disposizione per la visite facoltative o per relax. Tra i luoghi di in-teresse principale: la Piazza Independencia, coronata dalla Statua della Libertà realizzata dalla scultrice Lola Mora epicentro della vita urbana di oggi; il Palazzo del Governo; la Cattedrale e le Chiese di San Francesco e Santo Domingo; la Casa Storica di Tucumán, tra i più importanti edifici della storia argentina, in cui il 9 luglio 1816 venne dichiarata l'Indipendenza delle Province Unite del Rio de la Plata. Pasti liberi e pernot-tamento.

8° giorno - Venerdì: Tucumán / Tafi / Quilmes / Cafayate B/-/- Prima colazione in hotel. Partenza per Cafayate attraverso l'autostrada nazionale 38 passando per Famaillá, Acheral e Santa Lucía, percorso che ci porta verso Tafi del Val-le, e grazie al quale potremo ammirare i campi adibiti alla coltivazione della canna da zucchero, di agrumi e alberi da frutta in generale.
Dopo pochi chilometri di tornanti faremo ingresso nella Quebrada de Los Sosa che ci offre una veduta spettacolare sulla vegetazione selvatica di Tucumán. Continueremo l'ascesa e vedremo cambiare il paesaggio: da una vegetazione bassa, a salici, pini e alissi. Andremo verso El Mollar, un villaggio turistico della provincia di Tucumán, che fu un insediamento archeologico molto importante, in cui si scoprirono nel XX secolo, le rovine di una antica civiltà che visse 300 anni avanti Cristo. Arrivo a Tafí, dove visiteremo la Chiesa Gesuita La Banda, costruita agli inizi del XVIII secolo. Da lì partiremo verso Abra del Infiernillo, una strada remota fra la valle di Tafi e le valli Calchaquíes. Attraversando l'Abra potremo osservare le numerose piante di cactus lungo la strada, un balcone naturale della Valle Yocavil o Santa María, da dove potremo avvistare il villaggio Amaicha del Valle, a pochi chilometri. In questo villaggio ci abita l'unica comunità indigena del nord-ovest, la cultura diaguita, il cui popolo pro-duce pezzi unici di artigianto locale; si tratta inoltre di una località nota per i suoi squisiti vini patero, alfajores (dolci tipici), torrone e formaggi. Attraversando il fiume Yocavil, entreremo nelle Rovine dei Quilmes, i resti del maggio-re insediamento preispanico in Argentina; quando la popolazione fu sconfitta dagli spagnoli fu obbligata a percorrere migliaia di chilometri fino ad arrivare a Buenos Ai-res, e si insediò in quella oggi conosciamo come località "Quilmes" (cintura della capi-tale). Visiteremo il museo ed in seguito la fortificazione eretta da questa comunità. Procederemo veros El Bañado, Colalao del Valle e il paese di Tolombón per entrare a Cafayate. In questo tragitto potremo osservare il cambiamento del paesaggio: da ter-re aride a luoghi ricoperti da vigneti, fino a raggiungere Cafayate, il cui nome ha origi-ne da un antico insediamento indigeno il cui significato è "Sepoltura delle sofferenze". Arrivo e sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento.

9° giorno - Sabato: Cafayate / Quebrada de las Conchas / Salta B/-/-
Prima colazione in hotel. In mattinata visita della Cattedrale Nuestra Señora del Rosa-rio che contrasta con le colline sullo sfondo di diverse tonalità; incontreremo poi le cantine più tradizionali di questa bellissima cittá, nota in modo particolare per i suoi vini torrontés (l'uva bianca). La zona è il luogo ideale per la produzione di queste uve, dal sapore dolce e fruttato, grazie alla particolare temperatura e umidità. Deliziosi e apprezzati anche i formaggi di capra. Proseguendo verso Salta. Entreremo nelle terre dalle formazioni curiose passando per la Quebrada de las Conchas presso cui potremo ammirare diverse figure come la Gola del Diavolo, l'Obelisco che da origine a una rupe isolata, i Castelli dal colore rosso intenso, la Gessaia con le sue formazioni di arenaria chiara e l'Anfiteatro. In quest'ultimo sarà possibile ascoltare l'eco di ogni suono in mo-do perfetto; per le sue caratteristiche in questo spazio vengono presentati diversi fe-stival di folclore. Cena libera e pernottamento a Salta.

10° giorno - Domenica: Salta / Humahuaca / Salta B/-/-
Giornata dedicata all'escursione alla Quebrada de Humahuaca. Partenza verso nord con ingresso nella provincia di Jujuy fino a Purmamarca (2.200 mslm); qui si osserva il Cerro de los Siete Colores, montagna con particolari striature di differenti colori. Proseguimento verso Tilcara dove si avrà la possibilità di visitare il Pukarà (facoltati-vo), un'antica fortificazione indigena. Attraversando i canyon, i villaggi e le montagne, si raggiunge il punto più alto nella cittadina di Humahuaca (2.940 mslm). Rientro a Salta, cena libera e pernottamento.

11° giorno - Lunedì: Salta / Buenos Aires B/-/-
Prima colazione in hotel. In tempo, trasferimento in aeroporto per l'imbarco sul volo per Buenos Aires. All'arrivo accoglienza e trasferimento presso l'hotel prescelto.
Pernottamento.

12° giorno - Martedì: Buenos Aires / Italia B/-/-
Prima colazione in hotel. In tempo, trasferimento in aeroporto internazionale EZE. Per imbarcare sul volo di rientro in Italia.



FINE DEI SERVIZI.


Legenda pasti: B = prima colazione; L = pranzo; D = cena






Quote e pernottamenti

Buenos Aires:
NH Lancaster, City / Kenton San Telmo
San Juan: Hotel Alkazar / Provincial (sup room)
Villa Union: Hotel Pircas Negra
La Rioja: Hotel Naindo / Hotel Pucará
Tucumán: Hotel Amerian Tucuman
Cafayate: Hotel Killa / Viñas de Cafayate (std room)
Salta: Ayres de Salta / Design Suites (std room)




Quota a persona in camera doppia a partire da

euro 2.170
euro
3.055 - partenze giornaliere

euro 1 = usd 1.17



La quota comprende:

- 10 notti in hotel della categoria prescelta con prima colazione inclusa.
- 1 notte in viaggio in bus regolare - categoria executive sleeping bus.
- Trasferimenti privati con guida locale parlante italiano a Buenos Aires; city tour PM regolare in italiano.
- Trasferimento e city tour a San Juan privato con guida locale in italiano.
- Circuito di 4 giorni San Juan - La Rioja regolare spagnolo-inglese.
- Escursioni Tucuman, Cafayate, Humahuaca regolari in italiano-spagnolo o italiano-inglese.
- Trasferimento hotel - Salta apt privato italiano.
- Ingressi Parchi Nazionali Talampaya e Ischigualasto inclusi.
- Circuito interno 4x4 Talampaya incluso (regolare spagnolo-inglese).

La quota non comprende:

- Early check-in / Late check-out.
- Voli, tasse aeroportuali.
- (*) VAT 21% (Risoluzione "esenzione VAT" per sistemazione alberghiera turisti residenti all'estero).
- Circuito interno 4x4 Talampaya (su richiesta in servizio regolare in spagnolo-inglese).
- Pasti e bevande non indicati nel programma.
- Gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio.
- Le escursioni facoltative e tutto quanto non indicato ne "La quota comprende".

Chiedi informazioni Stampa la pagina