Kami-Nari Viaggi Srl

  • facebook
Ti trovi in: Home » Le Destinazioni » Centro e Sud America » Argentina e Cile » Puna Indomita - 8 gg / 7 nts
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Puna Indomita - 8 gg / 7 nts

CJ 18 - 19



Salta – Cafayate – Belen – Antofagasta – Tucumán




1° giorno: Salta B/-/-

Arrivo a Salta e accoglienza in aeroporto. Trasferimento in hotel e sistemazione. Nel pomeriggio, walking city tour per visitare la città.
Salta, soprannominata Salta la Linda ("Salta la bella"), situata ad un'altitudine di 1250 m. slm, è rinomata per le sue belle chiese coloniali. Segnaliamo in particolare il mo-numento all'eroe nazionale Martin Miguel de Güemes, la Plaza 9 de Julio, la Cattedra-le, il Cabildo - sede dell'autorità spagnola.
Rientro in hotel, sistemazione in camera e tempo libero per passeggiare in questa graziosa città. Cena libera e pernottamento.

2° giorno: Salta / Humahuaca / Purmamarca / Salta B/-/-
Prima colazione in hotel. Giornata dedicata all'escursione alla Quebrada de Humahua-ca. Partenza verso nord con ingresso nella provincia di Jujuy fino a Purmamarca (2.200 m.slm); qui si osserva il Cerro de los Siete Colores, montagna con particolari striature di differenti colori. Proseguimento verso Tilcara dove si avrà la possibilità di visitare il Pukarà, la ricostruzione di un'antica fortificazione indigena. Attraversando i canyon, i villaggi e le montagne, si raggiunge il punto più alto nella cittadina di Huma-huaca (2.940 m. slm). Rientro a Salta, cena libera e pernottamento.

3° giorno: Salta / Cafayate B/-/-
Prima colazione in hotel. Giornata dedicata all'escursione a Cafayate. Partenza da Salta verso sud lungo la carretera 68 attraverso le cittadine di Cerrillos, El Carril, Talampaya, Alemanna. Lungo la Quebrada de Las Con-chas, dichiarata Monumento naturale dall'Unesco per le particolari formazioni geolo giche dei picchi circostanti, si raggiunge Ca-fayate, cittadina dalla tradizione coloniale in-serita nelle Valles Calchaquies, caratterizzata per l'alta produzione vitivinicola. La visita include la degustazione in una cantina locale. Sistemazione in hotel a Cafayate. Ce-na libera e pernottamento.

4° giorno: Cafayate/Museo Pachamama e Rovine di Quilmes/Belén B/-/D
Prima colazione in hotel. Partenza verso sud lungo la mitica Ruta 40. Questa parte della Ruta 40 coincide con il Camino del Inca che dall'Argentina prosegue fino in Pe-rù; il percorso è dunque molto ricco di rovine archeologiche risalenti all'epoca degli In-ca e delle popolazioni preincaiche.
La prima tappa è prevista alle rovine di Quilmes, area archeologica dell'antica città abitata dal IX° al XVII° secolo. È considerata la sede del più grande raggruppamento preispanico in Argentina. Il sito è immenso e l'aerea su cui sono stati realizzati gli sca-vi è una minimo parte; le rovine portate alla luce sono impressionanti e ci permettono di immaginare l'importanza strategica della posizione.
Continuando sulla Ruta 40 - su un territorio piuttosto arido e spoglio, si incontrano i vigneti di Hualfin, un villaggetto agricolo sorprendentemente immerso nel verde che vanta una cappella del 1770. Arrivo a Belén, rinomata località per l'artiginato tessile e luogo di partenza per la tappa successiva verso i deserti in altura. Cena e pernotta-mento in hotel.

5° giorno: Belén/Laguna Blanca/El Peñón/Antofagasta de la Sierra B/-/D
Prima colazione in hotel. Partenza per Antofagasta de la Sierra lungo la Ruta 40 attra-versando i paesaggi della Puna dalla bellezza intatta e struggente. Sosta al Museo Ar-cheologico. Proseguimento per la Riserva della Biosfera Laguna Blanca, sito dichiarato Patrimonio Mondiale MAB dall'UNESCO, da cui si apprezza l'imponente vetta Laguna Blanca di 6.012 metri.
Proseguimento verso El Peñón attraverso Portezuelo Pasto Ventura dove si raggiungo-no i 4.000 metri con magnifiche viste di alcuni dei 250 vulcani.
Arrivo al piccolo villaggio di Antofagasta de la Sierra. Cena e pernottamento in osteria.


Nota tecnica:
percorso in salita dove si raggiungono i 4.000 m. slm – 320 km - Du-rata 8 ore circa

NOTA ITINERARIO: possibilità di pernottamento extra a Antofagasta de la Sierra con escursioni facoltative. Quota e descrizione rispettivamente a pag. 6 e 7.


6° giorno: Antofagasta / Belén B/-/- Prima colazione in hotel.
La Puna catamarqueña è un museo del vulcanismo a cielo aperto. Una delle attrazioni principali è il "Campo di Pietra Pomice", paesaggio abba-gliante scavato nella roccia di origine ignea che qui assume colorazioni dal bianco all'ocra. Le sue caratteristiche morfologiche e la sua elevatissima porosità lo rendono facilmente modificabili dagli agenti atmosferici che ne hanno scolpito le forme creando un gigantesco labirinto di torrioni rocciosi invasi dalle sabbie. Mi-gliaia di blocchi di pietra pomice sono disseminati su di un'area di 150 kmq che si visita serpeggiando in fuoristrada tra le rocce e nella quale ci si perde am-mirando l'opera del vento, eterno scultore di questa roccia andina. Un paesaggio magico che apre la fi-nestra su altri mondi… L'attività vulcanica della re-gione rende la zona particolarmente ricca di risorse minerarie: borace, zolfo, litio… La via del ritorno af-fianca un giovane vulcano, il Carachi Pampa, che ha perduto i suoi colori basaltici negli ultimi tempi geo-logici e si presenta ora uniformemente nero . Rien-tro a Belén. Cena e pernottamento in hotel.

7° giorno: Belén /Rovine El Shinkal / Tafì del Valle / Tucumán B/-/-
Prima colazione in hotel. Breve visita del villaggio di Belén. Con il suo tranquillo ritmo, la piccola Belén è una località isolata, ospitale e gentile, ed è uno dei luoghi migliori in Argentina dove acquistare capi tessuti a mano di ottima qualità. Tempo libero per pranzo. Nel pomeriggio visita delle rovine incaiche di Shinkal dove terminava uno dei tratti più importanti del Camino Inca che da Cusco portava a giacimenti di minerali e metalli preziosi. Proseguimento per Tucumán passando per Tafì del Valle. Tafì si trova ad un'altitudine di circa 2.000 metri ai piedi della catena montuosa dell'Aconquija; si trat-ta di una località turistica molto frequentata sia per il clima, sia per le sue bellezze na-turali; tra queste troviamo molti percorsi panoramici fra cui la strada che attraversa la Quebrada de los Sosa. Arrivo a Tucumán di sera. Cena libera e pernottamento in ho-tel.

8° giorno: Tucumán B/-/-
Prima colazione in hotel. In tempo utile, trasferimento all'aeroporto di Tucumán per l'imbarco sul volo per la destinazione successiva.



FINE SERVIZI.

Legenda: B: Breakfast - L: Lunch - D: Dinner





Pernottamenti e quote


SALTA: Brizo de Salta - Design suites 4*
CAFAYATE: Killa Cafayate Boutique 3*/ Viñas de Cafayate 4*
BELEN: Hotel Belén 3*
ANTOFAGASTA DE LA SIERRA: Hostería Pueblo del Sol / Complejo Pukará
TUCUMÁN: Amerian Tucumán 3* superior


Arrivo a Salta: lunedì-mercoledì-venerdì
Da Aprile: al 20 Dicembre 2018



Quota a persona in camera doppia a partire da
euro 1.330


La quota comprende:
- 7 notti in hotel della categoria prescelta con prima colazione inclusa.
- Trasferimenti regolari in spagnolo a Salta e Tucumán.
- Escursioni regolari in italiano-spagnolo o italiano-inglese a Cafayate e Humahuaca.
- Trasferimenti ed escursioni in servizio privato con guida locale spagnolo-inglese a Cafayate, Belén, Antofagasta e Tucumán.
- Biglietti di ingresso (consegnati durante l'itinerario) a Pukará Tilcara, Museo MAAM a Salta, siti archeologici Quilmes e Shinkal, Museo archeologico e Museo mineralogico a Catamarca - (importo soggetto a variazione).

La quota non comprende:
- Early check-in / Late check-out.
- Voli, Tasse aeroportuali.
- (*) VAT 21% (Risoluzione "esenzione VAT" per sistemazione alberghiera turisti residenti all'estero).
- Pasti non indicati nel programma. Bibite durante i pasti.
- Museo de "la Pachamama Amaicha del Valle" (visita facoltativa).
- Le escursioni facoltative.
- Mance, extra di carattere personale, eccedenza bagaglio e tutto quanto non indicato ne "La quota comprende".
NOTA: riconferma del programma soggetto a disponibilità





Escursioni facoltative da Antofagasta

Qualora si volesse aggiungere una notte ad Antofagasta, sarà possibile effet-tuare una delle due escursioni qui sotto descritte.
La quota indicata a pag. 6 include un pernottamento nell'hotel specificato (o similare) e l'escursione.

FULL DAY SALAR ANTOFALLA
Partenza per Antofalla, un'oasi verde con sorgenti di acqua purissima; un tempo que-sto luogo era centro carovaniero per le greggi dei lama che venivano trasportati dalle Ande a San Pedro de Atacama in Cile. Ci si trova nel mezzo delle Ande. Si prosegue fino all'omonimo villaggio di Antofalla, un piccolo paesino di case fatte con mattoni di adobe (antica tecnica tradizionale con cui si impasta il fango o l'argilla con erba secca fino ad ottenere una mistura che, una volta essiccata, sarà in grado di resistere a in-temperie ed escursioni termiche). L'oasi si presenta a noi in uno splendore unico, ai bordi di uno dei salar più grandi del mondo; sullo sfondo il rosso acceso delle montagne e le lingue di lava vulcanica sono testimonianza di eruzioni dei tempi passati. La fauna è rappresentata dai lama e da una specie di cammelli selvatici.

FULL DAY VOLCAN GALAN & SALAR HOMBRE MUERTO
Giornata dedicata all'escursione al Vulcano Galan il cui cratere è il più grande del pia-neta. Dopo un'ora dalla partenze arrivo alla Laguna Grande (4.150 m. slm), dove si trova la maggior concentrazione di fenicotteri rosa presente nella Puna. Ci troviamo all'interno del Sito RAMSAR. Proseguimento fino a raggiungere i bordi del vulcano, il cui cratere misura 36 km di lunghezza e 24 km di larghezza. Visita della Laguna Dia-mante (all'interno del Vulcano) costituita da fumarole e fiumi d'acqua termale. Al lato nord si osserva il Salar del Hombre Muerto e i resti della Miniera di Incahuasi, antica miniera d'oro sfruttata sin dai tempi incaici.
Al termine della visita , rientro ad Antofagasta (350 km).
Nota tecnica: il Vulcano Galán si trova ad un'altitudine massima di 4.760 m. slm.

Chiedi informazioni Stampa la pagina