Kami-Nari Viaggi Srl

  • facebook
Ti trovi in: Home » Le Destinazioni » Asia » India » Tours India » Tour di gruppo in Gujarat - 15 gg/ 14 nts - Fiera di Kavant
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Tour di gruppo in Gujarat - 15 gg/ 14 nts - Fiera di Kavant



In occasione della Fiera di Kavant
Gruppo minimo 6 persone - guida locale parlante italiano

Dal 20 Marzo al 04 Aprile




Cultura, Natura, Storia, Tradizione, Artigianato, Gruppi Etnici, il Gujarat sospeso tra l'antico e il moderno, offre la possibilita' di presentare un itinerario nell'India autentica , ancora non intaccata dal turismo di massa.

A causa dei lunghi trasferimenti, della cucina non internazionale, ma locale, dovunque, e della semplicita' delle strutture alberghiere, il viaggio e' da considerarsi come "viaggio avventura", adatto a persone adattabili e curiose dell'insolito.


20/03 FIUMICINO - AHMEDABAD
Partenza da Roma Fiumicino con volo di linea in classe economica.

21/03 AHMEDABAD
All'arrivo di buon mattino trasferimento in hotel per il riposo. Pomeriggio si procede per visitare Gandhi Ashram: in un tranquillo tratto del fiume Sabarmati, Mahatma Gandhi organizzò un semplice ritiro nel 1915, da qui inizio' la famosa "marcia del sale".

Si prosegue con Hutheesingh Jain Temple: Costruito fuori dalla Porta di Delhi nel 1850 da un ricco commerciante Jain, il Tempio di Hutheesing è il più noto dei molti templi giainisti ornati di Ahmedabad.

Adalaj Step-well: si trova a 17 km a nord di Ahmedabad. Adalaj Vav è riccamente scolpito, ogni pilastro e superficie di muro ricoperti di foglie e fiori, uccelli e pesci e fregi di disegni ornamentali

Pernottamento in hotel.


22/03 AHMENABAD - VADODARA- CHAMPANERr - JAMBUGODA
Dopo la colazione, partenza per Jambughoda durante il percorso visita Il Laxmi Vilas Palace. Era la residenza ufficiale degli ex Maharaja di Baroda.Il palazzo ha ancora degli interni impressionanti fatti con vetro veneziano, lampadari di cristallo, marmo italiano , mosaici e statue di porcellana e marmo proveniente dall'Europa. Il gradino chiamato Naulakhi Baoli ha preso il nome dal fatto che potrebbe contenere 9 milioni di galloni d'acqua è vicino al palazzo.

Baroda Museum & Picture Gallery - Il famoso museo fu costruito nel 1894 sulle linee di Victoria & Albert e Science Museums of London. Major Mant in associazione con R.F. Chisholm che ha raffinato alcune delle opere più raffinate di Mant per realizzare un'architettura autenticamente indo-saracena, ha disegnato l'edificio di questo museo. Conserva una ricca collezione di arte, scultura, etnografia ed etnologia. Molti dei dipinti non sono solo originali ma capolavori nella galleria fotografica. La galleria di quadri che offre un'eccellente collezione di originali dei famosi pittori britannici Turner e Constable e molti altri attraggono turisti da ogni parte del paese.

Maharaja Fateh Singh Museum - L'edificio fu costruito come scuola per i bambini del Maharaja. Oggi un gran numero di opere d'arte appartenenti alla famiglia Maratha Royal sono esposte nel museo. Il museo contiene opere d'arte raccolte dal Maharaja Sir Sayajirao Gaekwad III durante i suoi numerosi viaggi fuori dall'India. Le principali opere d'arte di questo museo sono i dipinti di artisti europei e indiani, tra cui una collezione di dipinti di Raja Ravi Varma, appositamente commissionata dall'allora Maharaja di Baroda. La collezione include ritratti della famiglia reale oltre ai dipinti basati sulla mitologia indù per i quali Raja Ravi Varma era famoso.

Champaner: - Questa città, situata a 47 K nel nord-est di Vadodara, fu conquistata nel 1484 dal sultano Mahmud e ribattezzata Begara Muhammadabad.
Nominato Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, conta 114 monumenti di interesse storico e archeologico, tra cui spicca la moschea di Jama Masjid, per il suo imponente cortile interno, i suoi portici, i bellissimi archi e i minareti snelli.

Merita una visita anche Shahr Masjid, con la sua fila di colonne, cupole e delicati mihrab (nicchia di fronte alla Mecca) e Nagina Masjid con un incantevole portico.

Si prosegue fino a Jambughoda. All'arrivo check in. Pernottamento in hotel.


23/03 JAMBUGODA - CHOTTA UDAIPUR- JAMBUGODA

Dopo la colazione intera giornata escursione di Chotta Udaipur. L'essenza della città, tuttavia, è che si trova nel cuore di un'area tribale ricca di storia e cultura indigena. Ogni sabato c'è un mercato di haat o tribale. La città è una buona base da cui esplorare i villaggi tribali circostanti, in particolare nelle comunità Rathwa. Anche il Museo Tribale merita una visita, anche se ovviamente non è altrettanto importante quanto l'interazione quotidiana con le persone .
Rientro a Jambugoda. Pernottamento

24/03 JAMBUGODA
Escursione di un'intera giornata alla FIERA DI KAVANT

Kavant, l'arena di raccolta per un gruppo tribale da tempo immemorabile. È un raduno della comunità di Rathva a ricreare in modo esagerato la gioia dell'esistenza e della vita. È un vero piacere osservare l'esuberanza di Rathva uomini e donne vestiti con i loro distintivi abiti che si riuniscono gradualmente per cantare e ballare, discutere di matrimoni e legami, i beni e i servizi di baratto diventano un grande crescendo di gaiezza ed energia elevata che quasi attira uno verso l'affascinante mondo della cultura Rathva. Nel frattempo, le generazioni più anziane si sono date da fare con il loro armamentario di snack e condimenti per riflettere sui tempi passati e sulle questioni di importazione riguardanti il futuro del loro ethos tribale.

Il Festival di Rathva a Kavant è una manifestazione pagana della vendemmia che sancisce il legame tra uomo e natura celebrato da tempo immemorabile. È un raduno della comunità di Rathva, dal Rajasthan al Madhya Pradesh. Di solito inizia il terzo giorno dopo Holi.
Sera Ritorno in hotel.


25/03 JAMBUGODA – LOTHAL - BHAVNAGAR

Dopo la colazione, partenza per Bhavnagar, lungo la strada visita a Lothal, un luogo perfetto per conoscere la civiltà della valle dell'Indo. Il sito più dominante di Lothal è il massiccio cantiere navale che copre un'area di 37 metri per 22 metri, forse la più grande opera di architettura marittima. Lothal era anche famoso per le sue strade arteriose, i microbi d'oro, le officine di avorio e dei ramai, le ceramiche e il drenaggio sotterraneo. Si trova ad una distanza di 78 km da Ahmedabad

Dopo la visita si prosegue n auto fino a Bhavnagar. All'arrivo check-in in Hotel.

26/03 BHAVNAGAR – PALITANA BHAVNAGAR
Prima colazione e visita Il tempio coperto collina Shetrunjaya, 2000 piedi sopra la città di Palitana, 863 santuari in tutto ha alcuni templi in marmo davvero squisiti di grande importanza religiosa e artistica, contenenti archi, pilastri scolpiti e idoli ingioiellati. I templi risalgono all'11 ° al 20 ° secolo. Il vertice è il più venerato dei complessi dei templi Jain, supera quelli di Monte Abu, Gwalior, Girnar e Bihar. La città di Palitana è un buon posto per fare acquisti per l'artigianato tessile e ha un Jain kala sansta.

Nel pomeriggio ritorno a Bhavnagar. Nel tardo pomeriggio, visita al Tempio Takhteshwar (1893) situato su
Una collina, offre una vista dominante di Bhavnagar. L'alto shikhara che sovrasta il mandala rettangolare a pilastri lo rende un punto di riferimento importante.

Pernottamento in Hotel


27/03 BHAVNAGAR - DIU

Dopo colazione partenza per Diu. In arrivo giornata libera . Pernottamento in hotel.


28/03 DIU - SASANGIR

Dopo la colazione si prosegue per la visita di St.Paul's Church: la Chiesa adornata con volute curiosamente curate e motivi a conchiglia e la magnifica scultura in legno è considerata la più elaborata di tutte le chiese portoghesi in India.

St.Thomas Church Museum: un edificio in architettura gotica fu costruito nel 1598. Una parte di esso è stato trasformato in un museo di una casa del tesoro archeologico.

Forte Diu: questa maestosa struttura si trova sulla costa di Diu sentinel. Una volta dentro, sei sopraffatto dalla maestosità dell'antico lavoro di pietra che ti trasporta in un'epoca passata di soldati galanti dove il tempo sembra si sia fermato.

Nel pomeriggio partenza per Sasangir. All'arrivo check-in in hotel. Pernottamento in hotel.


29/03 SASANGIR

Oggi mattina e sera Godetevi il safari nella giungla.
GIR - È l'unico posto al mondo al di fuori dell'Africa, dove il leone può essere visto nel suo habitat naturale. La biodiversità di Gir rivaleggia con qualsiasi parco nazionale in India. La foresta ospita una varietà di animali e uccelli più piccoli. Altri predatori sono la pantera e la iena. Qui si trovano il cervo indiano, il Sambar, il cervo chiazzato, il toro blu, il chinkara e il chowsingha (quattro antilopi cornute), insieme all'orso e al languro dalla lunga coda.
Pernottamento in Hotel







30/03 SASANGIR - JUNAGATH - RAJKOT

Dopo colazione partenza per Rajkot, lungo la strada editti di Ashoka. Quattordici editti di Ashoka sono incisi su un grande masso che si trova in un piccolo edificio situato fuori dalla città di Junagadh sulla penisola di Saurashtra, nello stato del Gujarat, in India.

Il Mahabat Maqbara Palace, anche Mausoleo di Bahaduddinbhai Hasainbhai, è un mausoleo a Junagadh, in India, che fu una volta dimora dei sovrani musulmani dei Nawab di Junagadh. Questo è l'enorme mausoleo del 19 ° secolo di un sovrano locale, che mostra intricati dettagli architettonici indo-islamici.

Forte superiore
La parte più antica di Junagadh, e il centro di ogni visita alla città, è la cittadella superiore, nota come Uparkot. Con oltre 2300 anni, con pareti alte fino a 20 m in alcuni punti, Uparkot è ciò che ha permesso a Junagadh di resistere a un assedio di 12 anni a un certo punto. Si ritiene che queste grotte appartengano al 1 ° -4 ° secolo dC e sono dorate con belle colonne e ingressi, cisterne d'acqua, finestre chatiya a ferro di cavallo, una sala riunioni e cella per la meditazione. C'è anche un fossato profondo 300 piedi all'interno delle mura, che secondo come riferito era abitato da coccodrilli, così che se qualche attaccante fosse riuscito a superare le alte fortificazioni, allora sarebbero stati esposti sui merli superiori o sarebbero caduti nel la trincea infestata

Grotta buddista: - Le cosiddette "grotte buddiste" intorno a Uparkot non sono in realtà grotte, ma tre siti separati di stanze scolpite in pietra da utilizzare come alloggi dei monaci, da cui il nome. Hanno tutti poco più di 2000 anni, da un paio di secoli.

Jetpur: - A 70 km da Rajkot sulla strada per Junagadh si trova Jetpur, una città rinomata nella storia come centro per la stampa e la tintura a blocchi. L'aria stessa è carica di odori di sostanze coloranti che spirano da grandi vasche di rame con strati traslucidi di tessuti colorati che si asciugano al battito delle percussioni di blocchi di legno. Jetpur è un piacere per gli appassionati di tessuti che possono visitare e sperimentare il processo di stampa e tintura.

Si prosegue per Rajkot. All'arrivo check-in in Hotel. Pernottamento in hotel.



31/03 RAJKOT - BHUJ

Dopo la colazione partenza per Bhuj , lungo il percorso visita Bhujodi: una piccola città a soli 8 km a sud-est di Bhuj, Bhujodi è un importante centro tessile di Kutch, con la stragrande maggioranza dei 1200 abitanti coinvolti nella produzione artigianale di tessuti. Qui puoi incontrare tessitori, artisti di tie-dye e block stamper, molti dei quali appartengono alla comunità di Vankar. Molti ti permetteranno di vederli lavorare, basta chiedere in giro.

Ajarakhpur: un nuovo villaggio fondato dalle tradizionali stampatrici musulmane Khatri dopo il terremoto del 2001. Si tratta di un villaggio artigianale in cui si trovano artigiani che praticano la tradizionale stampa a mano nella tecnica il cotone / seta vengono utilizzati attraverso l'antico Ajrakh , si stampa così come i nuovi motivi di design. Visita Ismail Khatri, un maestro artigiano a cui è stato assegnato un dottorato onorario. Laurea della De Montfort University per la sua conoscenza delle pratiche di tintura naturale. Puoi anche visitare un certo numero di unità di stampa a blocchi come quella di Abdul Rahim, Abdul Gani Hasam, Abdul Raheman Buddha e Adam. All'arrivo check-in in hotel. Pernottamento in hotel.

Nel pomeriggio visita a Prag Mahal: costruito da Rao Pragmalji II (1838-76 d.C.). che nominò un famoso architetto, il colonnello Henry Saint Wilkins, per progettare Prag Mahal, l'architetto aveva precedentemente progettato il Deccan College, il Sasoon Hospital, Ohel David Synagogue. Prag Mahal ha impiegato circa 10 anni per essere costruito al costo di 20 lakh rupie.

Palazzo Aaina Mahal: costruito da Rao Lakhpatji nel 1750 d.C. fa parte di un grande complesso di palazzi. Si tratta di un edificio a due piani con Darbar Hall, sala degli specchi e suite per la famiglia reale. Nel XVIII secolo, il Rao Lakhpatji inviò un artigiano locale Ramsingh Malam in Europa per perfezionare le sue abilità nella fabbricazione del vetro, nella smaltatura, nella produzione di piastrelle e nella fonderia di ferro.

Museo Kutch: precedentemente noto come il Museo Fergusson, fu fondato da Maharao Khengarji III nel 1877 d.C. Il museo Kutch è il più antico museo del Gujarat. Questo museo è costruito in stile italiano e si trova in un ambiente pittoresco sulle rive del lago Hamirsar. Il museo ha una vasta collezione di iscrizioni di Kshatrapa, vari oggetti archeologici, armi ed esemplari di vari mestieri della regione Kutch
Pernottamento in hotel.



01/04 BHUJ – BANNI VILLAGE - BHUj

Escursione di un'intera giornata ai villaggi di Banni. Tra la terra del deserto di dimensioni infinite, sono sospesi, caratteristici piccoli villaggi. Questi sono gli ultimi villaggi al confine tra India e Pakistan. Qui incontrerai maestranze artigianali 'che espongono la loro arte tradizionale, trasformando i loro capolavori ogni giorno. I loro ornamenti, i vestiti, gli utensili, tutto ciò che usano ti faranno sentire come se avessi fatto un salto nel museo dello stile di vita lasciandoti incantare.
Rientro a Bhuj per un pernottamento.








02/04 BHUJ - DASADA

Dopo colazione partenza per Dasada. All'arrivo safari a Little Rann of Kutch, una palude salata, alla ricerca di asini selvatici e uccelli acquatici. Il santuario: Il santuario è ben noto per l'asino selvatico, che non vive altrove nelle pianure indiane. Possiamo vedere con Little Rann di Kutch blackbuck (antilope indiana), nilgai o toro blu (l'antilope più grande dell'India) e la graziosa chinkara (gazzella indiana) sono altri mammiferi. I principali carnivori del Piccolo Rann of Kutch sono il lupo indiano in via di estinzione, la volpe del deserto, la volpe indiana, gli sciacalli, i gatti del deserto e della giungla e alcune iene; inoltre possiamo vedere durante le visite fenicotteri, pellicani, anatre, gru e cicogne.
Pernottamento in Hotel






03/04 DASADA – MODHERA – PATAN - SIDDIPHUR - AHMENABAD

Dopo la colazione, partenza per Ahmedabad. Lungo il percorso sosta per visitare Modhera, Patan e Siddhpur

Modhera: Il tempio del sole di Modhera è uno dei migliori esempi di architettura indiana del suo periodo. Costruito nel 1026 d.C., il tempio è dedicato al dio del sole, Surya, e si erge su un basamento che sovrasta una profonda cisterna in pietra. Ogni centimetro dell'edificio, sia all'interno che all'esterno, è magnificamente scolpito con Dei e Dee, uccelli, animali e fiori. Il Tempio del Sole di Modhera fu costruito dal re Bhimdev I (1026-27) e assomiglia al più tardi, e molto più conosciuto, Tempio del Sole di Konark nello stato dell'Orissa, che è anteriore a circa 200 anni. Come quel tempio, fu progettato in modo che il sole dell'alba illuminava l'immagine di Surya, il dio del sole, al tempo degli equinozi. La sala principale e il santuario sono raggiunti attraverso un portico con pilastri e l'esterno del tempio è intagliato e delicatamente intagliato. Come nel tempio di Somnath, questo bel tempio fu rovinato da Mahumad di Ghazni.

Patan: l'India ha il ricco e antico patrimonio di tessuti fini. (Double Ikat) Patola dall'area di Patan con le sue qualità uniche come gemme, colori stupendi, design e durata. La sua stessa apparenza attira l'intenditore
di tessuti fini. Entrambi i lati del tessuto hanno uguale intensità di colore e design. La particolare qualità ha origine in una tecnica molto intricata e difficile di tintura a nodo o tintura a nodo, nota come processo Bandhani sulla trama e avvolgimento separato prima della tessitura.

Rani ki vav è un stepwell costruito in modo complesso situato nella città di Patan, nel Gujarat, in India. Si trova sulle rive del fiume Saraswati. Rani ki vav è stato costruito come memoriale di un re Bhimdev I dell'XI secolo.

Siddpur: - una città sacra, circa 103 km. a nord di Ahmedabad. Si trova sulla riva sinistra del fiume Saraswati, a circa 24 km a monte di Anhilwad Patan, la vecchia capitale del Gujarat prima della fondazione di Ahmedabad nel primo quarto del XV secolo. Dopo la visita si procede verso Ahmedabad.

Arrivo a Ahmedabad. Trasferimento in aeroporto. Volo di rientro.



04/04 AHMEDABAD - FIUMICINO

Arrivo a Roma Fiumicino





Quota a persona in camera doppia: 2.860 + 35.00 assicurazione medico bagaglio

Copertura sanitaria 10mila euro

Supplemento singola 560.00
Eventuale supplemento in pensione completa – in accordo con tutte le persone del gruppo 160.00
Polizza integrativa contro gli annullamenti su richiesta
Visto ingresso obbligatorio – elettronico via web circa 82 USD


Il tour e' disponibile anche per minimo 2 persone – con supplemento su richiesta
La quotazione e' basata sulla miglior soluzione aerea in termini di orario e costo.
Costo soggetto a riconferma






Pernottamenti

Ahmedabad: Lemon Tree Premiere - Deluxe
Jambugodha: A Home of Nature Lover - Deluxe
Bhavnagar: Nilambag Palace - Heritage Classic Room
Diu: Radhika Beach Resort - Comfort Classic Room
Sasangir: Gir Lion Safari Camp - Luxury Cottage (Tent )
Rajkot: The Fern Residency - Wintergreen
Bhuj: Kutch Safari Lodge - Deluxe Cottage
Dasada: Rann Riders - AC Kooba



La quota comprende:

- Volo di linea in classe economica –comprese tasse aeroportuali
- 13 notti negli Hotel indicate o similari –
- Mezza pensione (colazione e cena) , ad eccezione dei pernottamenti a Sasangir e Dasada - pensione completa
- Tutti i transfer, le escursioni, e le visite indicate dal programma
- Percorso effettuato con pulmino in base al numero dei partecipanti
Tasse e percentuali di servizio
- Guida – accompagnatore locale parlante lingua italiana
- 2 Jungle Safari a Sasangir
- 1 Safari a Dasada


Nota importante
Il Safari a Sasangir è previa autorizzazione e il 100% dei permessi sarà disponibile solo online. La finestra online verrà aperta 90 giorni prima della data di visita. Se il permesso online sarà esaurito, l'ospite non potrà effettuare il safari poiché non esiste alcuna procedura offline. Una volta che il permesso sarà prenotato, non sarà modificabile, non rimborsabile e non annullabile.

Chiedi informazioni Stampa la pagina