Alla Scoperta delle Azzorre

8 Giorni

São Miguel, Faial, Pico

Partenza al mattino con volo TAP via Lisbona.

Arrivo a Ponta Delgada in serata, ritiro dell’auto a noleggio in aeroporto.

Pernottamento in hotel.

Colazione.

Giornata dedicata all’esplorazione di Sao Miguel.

Visite Consigliate: Sete Cidades, Vista do Rei, Miradouro Boca do Inferno, Lagoa do Fogo, Vila Franca do Campo e il suo isolotto perfettamente circolare.

Pernottamento in hotel.

Colazione.

Visite consigliate: la Valle di Furnas, dove la forte attività geotermica si manifesta con fumarole, pozze fangose che ribollono e sorgenti di acqua sulfurea. Immancabile la visita al giardino botanico Terra Nostra e, per pranzo, il tradizionale “cozido”, un ricco stufato cotto con i vapori sulfurei del sottosuolo. Suggeriamo di spostarsi sulla costa nord e fermarsi al Miradouro di Santa Iria e alla piantagione di tè di Gorreana per acquistare l’esclusivo tè azzorriano, l’unico in Europa.

Pernottamento in hotel.

Colazione.

Visite consigliate: il remoto Nord-Est dell’isola, la zona più selvaggia, con Ribeira dos Caldeirões e i suoi mulini ad acqua, il villaggio di Nordeste, il Parco Forestale di Cinzeiro, dove sorge il Centro Interpretativo a salvaguardia del Priolo, uccello endemico di quest’area, Ponta da Madrugada e la pittoresca cittadina di Povoação.

Pernottamento in hotel.

Colazione.

Riconsegna dell’auto a noleggio in aeroporto e partenza con il volo domestico su Faial.

Arrivo e ritiro dell’auto a noleggio in aeroporto.
Visite consigliate: il capoluogo Horta.

Pernottamento in B&B.

Day 6 :
Faial

Colazione.

Visite consigliate: Caldeira, la Reserva Florestal Natural do Parque do Capelo e il viewpoint di Cabeco Verde, il paesaggio lunare di Capelinhos e il suo Centro Interpretativo, dove la natura ha scatenato, nel 1957, l’ultima devastante eruzione vulcanica delle Azzorre. Consigliata una sosta per un bagno alle piscine naturali di Varadouro e a Monte Guia, con visioni incomparabili su Horta e la baia di Porto Pim.

Al termine riconsegna dell’auto a noleggio.

Pernottamento in B&B.

Colazione.

Attraversata in traghetto per Pico (30 minuti) e ritiro dell’auto a noleggio presso l’ufficio di Madalena. Visite consigliate: i vigneti di Criaçao Velha (UNESCO), Lajes do Pico per l’avvistamento delle balene, le adegas tra Cachorros e Lajido.

Rilascio dell’auto a noleggio presso il porto di Madalena e rientro a Faial in traghetto.

Pernottamento in B&B.

Colazione.

Volo di rientro via Lisbona. Arrivo in Italia in tarda serata.

La quota comprende

  • Volo aereo dall’Italia (escluse tasse), con bagaglio da 23 kg (tariffa da riconfermare)
  • Voli domestici tra le isole
  • Hotel Ilha Hostel a Sao Miguel, B&B Casa da Baia a Faial in pernottamento e prima colazione
  • Noleggio auto cat. B, tipo Hyunday i10 con assicurazione SCDW
  • Traghetto Faial-Pico-Faial
  • Omaggio prodotti tipici in loco
  • Donazione (€ 5) per il progetto di ecosostenibilità per il 2024 ( ente in definizione)

PI - 24

Itinerario:
São Miguel, Faial, Pico

Un viaggio indicato per chi visita la prima volta le meravigliose Azzorre e vuole approcciarsi autonomamente alle isole in maniera “slow”. São Miguel, vera e propria capitale dell’arcipelago, non mancherà di stupire con la sua varietà di paesaggi e colori. Faial, dove i paesaggi più dolci si affiancano a spettrali dune nere, risultato dell’ultima e imponente eruzione vulcanica nelle Azzorre. Pico, l’emblematica isola del vino e delle balene, che ha saputo trasformare questi due elementi in autentiche eccellenze.

Questa è un’idea di viaggio che può essere personalizzata in base alle vostre richieste ed esigenze.

Le Isole

Isola Verde: Sao Miguel
São Miguel è l’isola più grande anche quella più turistica. Così variegata che ci si potrebbe trascorrere una vacanza intera, ogni giorno impegnandosi in un’attività diversa.
Non è certo un caso se l’isola di Sao Miguel è conosciuta anche con il soprannome di “Isola Verde”, con una natura esuberante che si fonde con l’azzurro celeste del mare. E poi godere della tradizionale ospitalità azoriana, magari durante una delle tante feste religiose o culturali che hanno luogo a Ponta Delgada e nei borghi dell’ isola.
Campi da golf incastonati in corone di fiori, percorsi a piedi ideali per il bird watching o per scoprire la flora endemica, fumarole, cascate, piscine di acqua termale, piscine naturali di acqua calda, Sao Miguel offre un numero infinito di esperienze per le tue vacanze.

Isola Grigia: Pico
La sagoma non lascia dubbi: Pico è stata creata per essere l’isola dove si è giocata l’epica partita fra balene e balenieri, oggi, per fortuna, trasformatasi in una meravigliosa esperienza di turismo naturalistico.
Pico rappresenta l’emblema dell’Arcipelago. Diventa un’ossessione cercare di scorgere il suo “piquinho” libero dalle nubi, un’esperienza infinita di meraviglia quando si riesce a farlo da una delle altre isole del gruppo centrale. Salire a Pico equivale a toccare il cielo con un dito!
Le formazioni di basalto sono impressionanti e testimoniano la giovinezza dell’isola. Il riconoscimento dell’UNESCO ha omaggiato la capacità dell’uomo di trasformare un terreno così ostico in una zona agricola. È la magia di convertire la pietra in vino! Oggi, tra i labirinti dei currais di Pico, si produce un’eccellente qualità di Arinto, Verdelho e Terrantez, da gustare tra i mulini a vento e le cantine tradizionali.

Isola Azzurra: Faial
Di nascita portoghese ma cresciuta fiamminga, forma, insieme a Pico e Sao Jorge il famoso Triangolo. Ne è il lato “nobile”, per tradizione, con il suo abito charmant di meravigliose ortensie blu che ne colora i paesaggi.
Faial è rinomata tra i navigatori di tutto il mondo, sia ai giorni nostri che in epoche passate. Grazie alla sua baia riparata, Horta è sempre stata un punto di ancoraggio cruciale tra l’Europa e il continente americano. Dalle flotte di baleniere alle navi commerciali cariche di vino e arance, fino agli avventurieri moderni, che qui si fermano per un po’ di relax e un gin tonic al famoso Café Peter, il pub più celebre di tutto l’Atlantico. La natura e la cultura si fondono armoniosamente a Faial: il richiamo notturno dei Cagarros risuona dal Morro di Castelo Branco, attirando appassionati di birdwatching da ogni parte del mondo. Il legame con il mare è garantito dalla presenza costante di balene, delfini e molte altre creature marine. Le antiche fortezze difensive evocano l’era dei pirati, mentre gli edifici di Horta conservano lo splendore architettonico dei secoli XVIII e XIX, e la storia dei balenieri si riflette anche nei capolavori artistici dello Scrimshaw.

Partenze libere giornaliere su base privata
Minimo 2 persone

Quota a persona a partire da
euro 1.100


Per maggiori informazioni non esitate a contattarci

Puoi inviare la tua richiesta tramite il modulo sottostante.

Alla Scoperta delle Azzorre
  • Viaggio individuale - self drive

DOVE TI PIACEREBBE ANDARE?

Ultimi Articoli

Newsletter