Le grandi città – Tutte sull’oceano e al confine dei grandi deserti, con grandi parchi ed numerosi spazi verdi, affiancano grattacieli modernissimi a vecchi edifici, conservati con una venerazione che fa sorridere noi europei abituati a ben altre antichità. Per apprezzarle bisogna vederle nel loro contesto storico: i primi passi di una nazione ancora giovanissima in un paese antichissimo.

Outback – La vera sostanza dell’Australia: un immenso territorio desertico che lambisce la civiltà aggrappata alla stretta striscia fertile delle coste. Sette milioni e mezzo di chilometri quadrati sugli otto milioni totali del paese, e solo centottantamila abitanti: di cui diciottomila bianchi ed il resto aborigeni.

Un grande vuoto con colori forti – il rosso mattone della terra spennellato dal verde dei radi arbusti e dal giallo dei cespugli di spinifex sotto un terso cielo blu cobalto. La distesa sterminata è attraversata da strade in parte asfaltate, ma perlopiù sterrate, percorse dai road-trains, terrificanti camion rimorchio lunghi fino a 50 m che viaggiano ad oltre 100 km all’ora. Gli unici insediamenti umani, distanti centinaia di chilometri l’uno dall’altro, sono i villaggi minerari, le road stations per i rifornimenti di cibo e combustibile e le stations (fattorie) negli immensi allevamenti di bestiame. Il collegamento con la civiltà è tenuto via radio, con il servizio scolastico della School of the Air ed il servizio medico aereo dei Royal Flying Doctors.

Foreste e parchi – Quanto rimane delle antichissime foreste che ricoprivano tutta l’Australia prima della desertificazione e che sono ormai ridotte solo al 5% del territorio, si può vedere soprattutto nel nord del paese e nel Queensland. Sono aree ricche delle specialissime flora e fauna d’Australia, importanti anche per le tribù aborigene che vi abitano e per le pitture rupestri che vi abbondano.

Grande Barriera Corallina – Un vero e proprio mondo incantato si distende per duemila chilometri al largo della costa nordorientale. Paesaggi sottomarini fantastici abitati da pesci multicolori, intricate foreste di corallo e giganteschi bivalvi. Isolette deserte con spiagge bianche che appaiono improvvisamente dal mare. Isole boscose con lussuosi complessi turistici e belle spiagge. Tutto facilmente raggiungibile in breve tempo, in aereo o in battello, tutto facilmente visitabile grazie ad una perfetta organizzazione turistica.

Cosa vedere