Ouvea, come avvicinarsi al paradiso

ouvea-mouli-baie-02

Ouvéa è conosciuta anche come “l’isola più vicina al paradiso”, con 25 km di spiaggia di sabbia bianca costeggiati da piantagioni di cocco e una splendida laguna dalle acque cristalline. Questo appellativo
le venne dato dalla giapponese Katsura Morimura che scrisse un’opera dall’omonimo nome.
Dolce stile di vita, accoglienza, semplicità e pulizia caratterizzano questo atollo come uno dei più suggestivi del Pacifico. Ouvéa è un’isola molto tranquilla, con una popolazione di poco superiore a 4000 abitanti per il 95% Kanak. La sua particolarità sta nelle Pleiadi, scogliere e isolette che tanto a nord
quanto a sud circondano la laguna. Scendendo verso la parte meridionale dell’isola potrete attraversare la laguna da Lékiny verso l’isola di Mouli grazie al ponte che collega le due parti dell’atollo.

L’impronta polinesiana qui è più forte che sulle altre isole e il nome stesso dell’isola “Uvea” ne è un chiaro esempio. Oltre 3000 palme da cocco ricoprono questo atollo, vero e proprio “oro bianco” di Ouvéa utilizzato per diversi scopi: olio, carburante, cosmetica e sapone, garantendo un’occupazione a 300 famiglie. Soggiornare a Ouvéa significa ritornare alle origini, con la garanzia di un vero e proprio allontanamento dalla realtà.

ALCUNE INFORMAZIONI SU OUVEA
Conosciuta col nome di Ouvéa / Uvea o Laai
Capoluogo Fayoué
Popolazione: 4000 abitanti
20 tribù
Punto più alto 42 m
Superficie 132 km2
Le Pleiadi: isolette
35 km di lunghezza e larghezza di 40 m

DA VEDERE ASSOLUTAMENTE: Scogliere di Lékiny, Bacino delle tartarughe, Spiaggia di Mouli, Fayaoué Chiesa di St Joseph, Isoletta Fayawa, Bacino di Hanawa, Atollo di Beautemps-Beaupré
Bougna: piatto tradizionale

Puoi inviare la tua richiesta tramite il modulo sottostante.

Ouvea, come avvicinarsi al paradiso

DOVE TI PIACEREBBE ANDARE?

Ultimi Articoli

Newsletter