Avventura nell’American West

15 Giorni

Da Salt Lake City a Jackson

Day 1 :
Montpelier

Dopo l'arrivo a Salt Lake City si imbocca la strada che porta al confine con l'Idaho per raggiungere la prima località: Montpelier, ID , 244 km.

Montpelier si trova nella Bear Lake County, nell’Idaho sud-orientale e può vantare una ricca storia. I pionieri mormoni misero Montpelier sulle loro mappe quando raggiunsero la regione per stabilirvisi. La cittadina divenne quindi una fermata del’Oregon Trail vedendo passare contadini, rancher, minatori ed
anche la ferrovia. Le U.S. Routes 89 e 30 si incrociano proprio a Montpelier, sono quindi molti I viaggiatori che decidono di sostare qui per una visita ad un museo, per gustare un pasto oppure per provare una delle numerose attività che qui si possono praticare tutto l’anno.

Cena e pernottamento a Montpelier, ID

Immancabile la visita a due musei di grande valore per assaporare la storia del West!
Il Butch Cassidy Museum: l'ultima banca - The Bank of Montpelier - che fu derubata da Butch Cassidy e dalla sua banda è stata salvata e restaurata. Il 13 Agosto 1896 all'età di 30 anni Butch Cassidy e due altri fuorilegge svaligiarono la banca e fuggirono con 15.000 $ in valuta, oro ed argento.

L'altro museo - National Oregon California Trail Center – offre invece una visione quanto mai storica sull'emigrazione pionieristica dalla prima metà dell'800 lungo la rotta dell'Oregon Trail.

Il National Oregon/California Trail Center e la cittadina di Montpelier, Idaho si trovano sullo storico Oregon/California Trail, proprio a metà strada tra Jackson/Yellowstone e Salt Lake City.

Prima di lasciare la zona conviene esplorare a poco più di 10 km a sud di Montpelier, il Bear Lake National Wildlife Refuge, riserva naturale che è l’habitat ideale per molteplici specie di avifauna.

Il viaggio prosegue alla volta di Lava Hot Springs, 83 km. Per secoli le popolazioni locali si ritrovavano qui per beneficiare delle fonti termali di acqua calda e per riposarsi. Sono in molti a sostenere che le acque termali qui abbiamo delle proprietà curative, tanto da essere considerate "healing waters".

Cena e pernottamento a Hot Springs, ID.

Giorno: si fa rotta per Craters of the Moon National Monument (283 Km). E' un monumento nazionale degli Stati Uniti
d'America ed una riserva nazionale nella pianura del fiume Snake (Idaho centrale), lungo la U.S. Route 20, tra le piccole città di
Arco e Carey, ad un'altezza media di 1800 mt s.l.m.. L'area protetta ha caratteristiche di tipo vulcanico e rappresenta una delle regioni basaltiche meglio conservate negli Stati Uniti
continentali.

I pochi uomini bianchi che visitarono l'area nel XIX secolo hanno creato leggende che affermavano che essa sembrava la superficie della Luna. Il geologo Harold T. Stearns coniò il nome "Craters of the Moon" (Crateri della Luna) nel 1923 tentando di convincere il National Park Service a stabilire la protezione dell'area, dichiarandola monumento nazionale.

Una serie di crepe di origine vulcanica, coni di cenere, spatter cones (coni vulcanici costituiti da accumuli di lava), blocchi di roccia trasportati e flussi di roccia lavica sovrapposti sono accessibili dal percorso guida (Loop Drive), lungo 11 km. Fiori selvatici, arbusti, alberi e animali selvaggi possono essere osservati camminando su uno dei molti sentieri del monumento o semplicemente avvicinandosi a una delle uscite. Il Visitor Center è vicino all'unica entrata del monumento. Vari pannelli espositivi e pubblicazioni insieme a un cortometraggio sulla geologia dell'area aiutano i visitatori ad orientarsi. Le passeggiate guidate da Ranger sono disponibili in estate e riguardano argomenti come la fauna selvatica, i fiori, le piante o la geologia. Tour e display per autoguidarsi sono disponibili tutto l'anno e sono facilmente accessibili nel percorso guida
(Loop Drive).
Le grotte sono aperte ai visitatori, ma sono necessarie torce elettriche, ad eccezione dell'Indian Tunnel, ed è fortemente consigliata una certa protezione della testa quando si esplorano le grotte. I tunnel di lava si generano quando i lati e la superficie di un flusso di lava si induriscono. Se il fluido all'interno scorre via, si ottiene una grotta che viene lasciata libera.
Entrare nelle grotte richiede un permesso gratuito.

Il viaggio prosegue dopo la visita al Monumento Nazionale, in direzione di Ketchum, 115 km.

Cena e pernottamento a Ketchum, Id.

La giornata è dedicata sia a Ketchum che a Sun Valley con le molteplici attrattive offerte.

In questi luoghi si può ancora vivere come pionieri, cacciando e pescando, esplorando le montagne in ogni
stagione dell'anno. Il conte Felix Schaffgtosch - incaricato dall'allora presidente della Railroad Pacific Union, Averell Haariman - nel 1935 operò la scelta finale: “Questo luogo combina caratteristiche ideali più di qualsiasi altra località sciistica che io abbia mai visto in Svizzera, Austria e Stati Uniti” e dall'intenzione originale di Harriman nell'attirare star di Hollywood per rendere Sun Vally famosa, giunsero leggende quali Gregory Peck, Esther Williams, Judy Garland, Marilyn Monroe, Gary Cooper, Louis Armstrong, Bing Crosby e Clark Gable. Ernest Hemingway soggiornò gratuitamente per due anni interi al lodge nella stanza 206, che più tardi definì "Glamour House". Fece tanti picnic sulle colline di Sun Valley con la sua terza moglie, Martha Gellhorn, e coi figli. Ai tempi lavorava al suo libro sulla guerra civile in Spagna Per Chi Suona la Campana e le colline di Sun Valley gli ricordarono l'entroterra spagnolo.

Il Sun Valley Museum of History ha un'intera ala dedicata ad Hemingway con reperti vari. A Ketchum si sosta all'Hemingway Memorial al Ketchum Cemetery sulla tomba all'ombra di un pino Ponderosa, ad est di Sun Valley lungo il Trail Creek.

Cena e pernottamento a Ketchum, Id.

Tappa a Stanley (91 km) per raggiungere Salmon, ID, 186 km.

Il luogo dove sorge Stanley venne riconosciuto come città nel 1919. Stanley vanta una posizione invidiabile tra le Montagne Rocciose.
Le Sawtooth Mountains dell’Idaho sono considerate una delle catene montuose più imponenti degli Stati Uniti. Sembrano uscire all’improvviso dal terreno, creando uno scenario incredibile attorno alla cittadina di Stanley.

Immaginatevi immersi in uno scenario verde e selvaggio, circondato dalle montagne Bitterroot, attraversate dai due fiumi, il Beaverheart ed il Salmon. Questi due percorsi d’acqua fanno parte della storia americana ed hanno contribuito a rendere famosa la regione quale “Capitale Mondiale delle Grandi Rapide” – The White Water Capital fo the World - . Il Salmon in particolare è noto per gli spettacolari scenari che si possono ammirare organizzando una gita in gommone e facendo “rafting”.

Se siete entrati, quindi, nello spirito dei Pionieri e dell’ovest potete dedicarvi alla natura ed ai suoi spazi.
Per chi ama la pesca non solo il Salmon River è nelle immediate vicinanze, ma ci sono anche percorsi fluviali affluenti, laghi di montagna e ruscelli, torrenti nelle valli e nella campagna circostante. Ci si può imbarcare anche per una escursione fluviale sul Salmon, per una giornata o per alcuni giorni, con una guida locale; oppure andare a cavallo, partire per bird-watching, o per godere di un bagno nelle acque termali. Per chi non si sazia mai abbastanza di natura, c’è la vasta riserva naturale di Frank Church River of No Return Wilderness nella Salmon River Valley.

Cena e pernottamento a Salmon.

Day 6 :
Montana

Si raggiunge il MONTANA e la località di Butte, MT, 283 km ad oltre 1600 m. s.l. del mare.
La 5° città per grandezza del Montana, Butte venne fondata nel 1864 come cittadina mineraria delle Montagne Rocciose settentrionali, e fu il primo centro industriale dello Stato.

Cena e pernottamento a Butte, MT

Day 7 :
Bozeman

Proseguimento in direzione di Bozeman, MT, 137 km.
4° città per grandezza nel Montana, si trova nella Gallatin Valley. Sede della Montana State University, la città prende il nome da John Bozeman che istituì il Bozeman Trail nel 1864.
Per migliaia di anni i Nativi Indiani Shoshone, Nez Perce, Blakfeer,
Flathead Crow Sioux attraversarono questa zona chiamandola "Valley of the Flowers", benchè la Gallatin Valley fosse primariamente nel territorio della tribù dei Crow.

Bozeman riceve un flusso costante di visitatori anche per la sua straordinaria posizione che invita a molteplici attività outdoor: pesca a mosca, hiking, kayak e arrampicate. Inoltre è la città porta d’accesso nel Montana allo Yellowstone National Park.
Due film hanno ben messo in risalto le sue bellezze paesaggistiche e naturali: In mezzo scorre il fiume e L’uomo che Sussurrava ai Cavalli ed hanno contribuito a rendere Bozeman ed il circondario conosciuti nel mondo.

A 96 km a sud-est di Bozeman: Chico Hot Springs, è una splendida località incastonata ai piedi della catena montuosa Absaroka Mountain Range. Chico offre oltre l'alloggio, due piscine d’acqua termale calda, gastronomia eccelsa, intrattenimenti dal vivo Altre fonti termali calde di Bozeman: Bozeman Hot Springs con vasche di acque minerali che variano per temperatura da bollenti a fredde, con una varietà di servizi e trattamenti salutari, spa e di attività fisica e Norris Hot Springs.

Cena e pernottamernto a Bozeman, MT

Il viaggio prosegue verso Livingston (41 km) per una sosta, puntando a Laurel, MT, 202 km per la cena ed il pernottamento.

Cena e pernottamento a Laurel, MT.

Si passa il confine per entrare in WYOMING a dirigersi a Lovell (122 km), snodo che conduce in direzione della Medicine Wheel incastonata nella montagne Big Horn. La “ruota della medicina” nella Bighorn National Forest è una grande struttura in pietra posata su una roccia calcarea ad una altitudine di quasi 3.000 mt, a 48 km ad est di Lovell. E' un importante paesaggio archeologico preistorico ed un antico luogo spirituale degli Indiani Nativi ove ancora oggi continuano le celebrazioni tribali. Designato National Historic Landmark nel 1970, la Bighorn Medicine Wheel è unica nel suo genere ed è una della più grandi e meglio conservate nella praterie del nord ovest americano.

Il viaggio si dirige alla volta di CODY, WY, 128 km una delle più belle piccole cittadine d’America. A soli 80 km dall’entrata EST dello Yellowstone National Park.

Come non citare uno dei monumenti originali di Cody in pieno centro cittadino: l’ Irma Hotel. Costruito da Buffalo Bill quale albergo di lusso, rappresenta decisamente l’essenza dell’ospitalità western. Fu chiamato Irma dedicandolo all’ultima figlia di Buffalo Bill e fu aperto in pompa magna nel 1902. La sala da pranzo è spettacolare, con uno splendido bancone di legno di ciliegio, in stile vittoriano, intagliato in Francia e regalo
della Regina Vittoria nel 1900 a ringraziamento dello spettacolo Wild West Show a Londra.
Di fronte allo storico albergo si ascolta ottima musica del West con lo spettacolo di Dan e la sua “Empty Saddles Band” allo storico Cody Theater, per una serata di musica, commedia e poesia grazie agli interpreti Wendy Corr, Ed Cook ed Hannah Miller. Questa tipica Cowboy Music Revue entusiasma migliaia di persone che si fermano a Cody. Lo spettacolo è disponibile da maggio a settembre, dal lunedì al sabato al Cody Theater, 1171 Sheridan Avenue.
Da non mancare assolutamente la splendida ed autentica Old Trail Town. Si tratta di una collezione di edifici storici che rappresentano una vecchia cittadina del Wyoming, create assemblando strutture della Frontiera che risalgono al periodo tra il 1879 al 1900.

Per godere a pieno di Cody si suggeriscono due pernottamenti.

Day 10 :
Cody

Si marcia in direzione dello Yellowstone National Park ove si suggeriscono almeno 2 pernottamenti, all'interno del parco o perimetralmente (Gardiner o West Yellowstone, in Montana). Sulla strada sostate allo storico lodge di Buffalo Bill Pahaska Teepee nella Shoshone National Forest prima di raggiungere il parco nazionale.
Yellowstone è il primo parco nazionale del mondo – venne istituito nel 1872 - e uno dei più grandi negli Stati Uniti. Adagiato su altopiani di origine vulcaniche nella parte nord occidentale dello Stato del Wyoming, Yellowstone copre più di 800.000 ettari di terreno coperti per l’80% da foreste, per il 15% da praterie e per il 5% da acqua; il 96% del parco si trova in territorio dello Stato del Wyoming, il 3% nello Stato del Montana
e l’1% appartiene all’Idaho.

Cena e pernottamento nel parco o in prossimità.

Yellowstone. Oggi dirigetevi a nord, verso Mammoth. Lungo il percorso fate una breve sosta al Park Ranger Museum, che illustra la storia del National Park Service e se desiderate ammirare altri geyser, fermatevi al Norris Geyser Basin. Mammoth Hot Springs è qualcosa di unico a Yellowstone, completamente diverso da quello che avete visto fino ad ora. Qui l’acqua sgorga dalla fonte termali da oltre 1000 anni ed è la responsabile di tutte le formazioni che qui si possono ammirare.
Potete visitare il Mammoth Hot Springs Hotel e sostare al Mammoth Hot Springs visitor center. Puntate poi in direzione della regione Tower-Roosevelt e attraversate la Lamar Valley. E’ una zona incredibile, dove si trova la più grande concentrazione di bisonti di tutto il parco e poi raggiungete il Grand Canyon. Sebbene sia una delle zone più trafficata del parco, il percorso è veramente bello soprattutto in primavera durante la stagione della fioritura.

Cena e pernottamento nel parco o in prossimità.

Day 13 :
Jackson

Da Old Faithful la rotta punta verso sud a Jackson, WY, 157 km, trascorrendo una giornata al Grand Teton National Park.
Tra Yellowstone National Park e Grand Teton National Park ci sono poco meno di 50 km.

Grand Teton National Park: una delle escursioni in giornata più consigliate nel Grand Teton è un giro in barca sul Jenny Lake con a seguire una camminata fino a Hidden Falls e ad Inspiration Point. Potete decidere voi in autonomia quanto debba essere lunga questa escursione che combina lago ed escursionismo. La passeggiata fino alle Hidden Falls è abbastanza facile quindi è una delle più gettonate del parco. Mentre la porzione successiva
fino a Inspiration Point è un pochino più complicata e richiede più sforzo e determinazione, ma è pur sempre qualcosa che chiunque in buone condizioni fisiche può intraprendere. E se proprio amate praticare hiking, allora potete proseguire fino al Cascade Canyon ed oltre.

Esistono poi anche delle crociere panoramiche sul Jenny Lake, che in alta stagione è consigliabile prenotare in anticipo.

Cena e pernottamento a Jackson, WY

Day 14 :
Jackson

Giornata dedicata a JACKSON.
Spesso si fa confusione tra Jackson Hole e Jackson; Jackson Hole è la vallata lunga circa 130 km e larga 25, Jackson invece è la principale cittadina della vallata ed entrambe presero il loro nome da David Jackson, un trapper e commerciante di pellicce vissuto nel XIX secolo.

Terminate la vacanza in uno dei due più famosi locali e saloon di Jackson: montate in sella al bancone del Million Dollar Cowboy Bar oppure visitate il famoso Silver Dollar Bar del Wort Hotel.

Day 15 :
Partenza

Jackson è sede d’aeroporto che dista 15 minuti dalla cittadina di Jackson. Partenza per il rientro.

KAM-24

Il viaggio inizia a Salt Lake City, UT e termina a Jackson, WY, entrambe sede di aeroporto.

Itinerario: da Salt Lake City, Idaho, Montana, Wyoming, Yellowstone e Grand Teton National Parks. (2092 km)

Quote su richiesta

Puoi inviare la tua richiesta tramite il modulo sottostante.

Avventura nell’American West
  • Self Drive

DOVE TI PIACEREBBE ANDARE?

Ultimi Articoli

Newsletter