Azzorre: Cammini e Cucine

9 Giorni

15 giugno 2024

Partenza con volo TAP via Lisbona.
Arrivo a Sao Miguel.

Trasferimento in hotel. Pernottamento.

Colazione.

L’avventura comincia con la scoperta del complesso vulcanico di Sete Citades con l’immancabile Miradouro Boca do Inferno, uno dei punti più iconici di tutto l’arcipelago.

Sorpresa culinaria per pranzo.

Proseguiamo il percorso verso Ponta Ferreira e rientro dalla costa nord con visita alla piantagione di ananas con degustazione e cocktail.

Pernottamento in hotel.

Colazione.

La giornata di oggi graviterà intorno al complesso vulcanico di Fogo, partiamo per il trekking verso le meravigliose cascate di Salto do Cabrito con successivo relax nei bagni caldi più antichi delle Azzorre.

Obiettivo del pomeriggio raggiungere una delle zone più remote e straordinarie dell’isola. Serata in compagnia di storie e leggende dell’arcipelago, accompagnate dalle creazioni gastronomiche della nostra chef.

Pernottamento in hotel.

Colazione.

Partiamo per Furnas, il villaggio più aristocratico di Sao Miguel. Percorriamo l’incantevole sentiero all’interno del giardino Jose do Canto fino alla cascata Salto do Rosal.

Pranzo a base di Cozido il piatto tipico locale. Ci aspetta il giardino di Terranostra, uno dei giardini botanici più belli d’Europa e Calderiras das Furnas.

Concludiamo il pomeriggio con un tè, l’unico prodotto in Europa Occidentale!

Pernottamento in hotel.

Trasferimento in aeroporto per il nostro volo verso Sao Jorge.

Iniziamo con il trekking verso Caldeira do Santo Cristo, sito Ramsar.

Pranzo nella piccola taverna locale e poi si riparte verso Faja dos Cubres una delle 7 meraviglie del portogallo. Concludiamo la giornata a Velas.

Pernottamento in hotel.

Colazione.

Sosta a Beira per scoprire una delle cooperative per la produzione del formaggio DOP Sao Jorge, proseguiamo verso la Cordigliera Centrale per un attraversamento scenico fino al Pico da Esperanza.

Anche oggi pranzo a sorpresa con prodotti tutti made in Sao Jorge.

Pausa caffè alla Faja Do Vimes. Risaliamo la costa sud e arriviamo a Urzellina, paese dei mulini. Rientro a Velas.

Pernottamento in hotel.

Colazione.

Trasferimento al porto e imbarco sul traghetto per Pico.

Pomeriggio dedicato all’esperienza unica del whale watching!
Le Azzorre sono diventate un santuario naturale dove transitano oltre 24 specie.

Pernottamento in hotel.

Colazione.

Trasferimento a Planalto di Pico, le Terre ALte. Scendiamo poi fino a Baia das Canas.

Pranzo in taverna locale. Ci troviamo nel paesaggio vitivinicolo di Pico, sito UNESCO. Racconti e degustazione dei vini locali accompagneranno il nostro pranzo.

Pomeriggio dedicato a questo territorio. Rientro a Maddalena.

Pernottamento in hotel.

Colazione. Trasferimento in aeroporto. Volo di rientro in Italia, via Lisbona.

La quota comprende

  • Tour leader/guida dall’Italia per tutto il tour
  • I voli domestici
  • Tutti i trasferimenti con minibus privato
  • Traghetto Sao Jorge - Pico
  • Sistemazione nelle strutture indicate
  • Pasti come da programma
  • Visite ed ingressi indicati nel programma di viaggio
  • Whale watching a Pico
  • Donazione (€5) a SPEA (Sociedade Portuguesa para o Estudo das
  • Aves), per il mantenimento e il ripristino delle torbiere nel Graminhas
  • Plateau, Isola di Sao Miguel.

La quota non comprende

  • Voli e tasse aeroportuali
  • L’assicurazione con l’annullamento
  • I pasti non indicati e le bevande
  • Spese locali gestione viaggio e mance (€ 150, da consegnare al tour
  • leader in loco)
  • Extra personali e tutto quello non indicato nella quota comprende

PI - 24

Itinerario:
Sao Miguel, Sao Jorge, Pico

9 giorni a spasso con accompagnatore fra Sao Miguel, Sao Jorge e Pico, un avventura dinamica, per tutti, che vi guiderà mostrandovi come cibo e prodotti della terra hanno e abbiano avuto un legame profondo con la storia e la cultura delle Azzorre. Ricchezza, per il ceto agiato, e sopravvivenza, per i poveri, sono dipesi dal controllo sulla produzione di specifici prodotti della terra dei primi e dal lavoro manuale dei più bisognosi. Oltre al “main theme” , varie saranno le chiavi di lettura del viaggio e soprattutto, alternativi i percorsi proposti, quasi mai battuti dai viaggi organizzati.


Le Isole

Isola Verde: Sao Miguel
São Miguel è l’isola più grande anche quella più turistica. Così variegata che ci si potrebbe trascorrere una vacanza intera, ogni giorno impegnandosi in un’attività diversa.
Non è certo un caso se l’isola di Sao Miguel è conosciuta anche con il soprannome di “Isola Verde”, con una natura esuberante che si fonde con l’azzurro celeste del mare. E poi godere della tradizionale ospitalità azoriana, magari durante una delle tante feste religiose o culturali che hanno luogo a Ponta Delgada e nei borghi dell’ isola.
Campi da golf incastonati in corone di fiori, percorsi a piedi ideali per il bird watching o per scoprire la flora endemica, fumarole, cascate, piscine di acqua termale, piscine naturali di acqua calda, Sao Miguel offre un numero infinito di esperienze per le tue vacanze.

Isola Bruna: Sao Jorge
Sentieri incantevoli scendono dal dorso di questo lungo “drago” disteso nell’ Oceano. Le sue falesie regalano paesaggi fiabeschi in una natura primordiale e incontaminata.
Nonostante il suo appellativo di “A Ilha Castanha”, questa è la parte ecologica del Triangolo con Pico e Faial. Aree dedicate alla conservazione preservano la foresta primaria, mentre piante e fiori esotici adornano e profumano l’isola. Sui rigogliosi pascoli a strapiombo sulle scogliere, vivono felici oltre 20.000 mucche a Sao Jorge. Le caratteristiche fajal, fertili piane ai piedi delle alte scogliere, sono accessibili attraverso percorsi trekking mozzafiato. I microclimi sviluppati in queste piccole aree consentono coltivazioni insolite, come quella del caffè. Gli alpeggi dell’altopiano producono invece un latte genuino utilizzato per la produzione del celebre Queijo de Sao Jorge, protagonista della gastronomia locale.

Isola Grigia: Pico
La sagoma non lascia dubbi: Pico è stata creata per essere l’isola dove si è giocata l’epica partita fra balene e balenieri, oggi, per fortuna, trasformatasi in una meravigliosa esperienza di turismo naturalistico.
Pico rappresenta l’emblema dell’Arcipelago. Diventa un’ossessione cercare di scorgere il suo “piquinho” libero dalle nubi, un’esperienza infinita di meraviglia quando si riesce a farlo da una delle altre isole del gruppo centrale. Salire a Pico equivale a toccare il cielo con un dito!
Le formazioni di basalto sono impressionanti e testimoniano la giovinezza dell’isola. Il riconoscimento dell’UNESCO ha omaggiato la capacità dell’uomo di trasformare un terreno così ostico in una zona agricola. È la magia di convertire la pietra in vino! Oggi, tra i labirinti dei currais di Pico, si produce un’eccellente qualità di Arinto, Verdelho e Terrantez, da gustare tra i mulini a vento e le cantine tradizionali.

Partenza: 15 giugno 2024
Gruppi di minimo 7 persone

Quota a persona a partire da
euro 2.150 – base 7 pax

Supplemento singola: euro 340

Pernottamenti
Sao Miguel: Neat Hotel Avenida
Sao Jorge: Casa do Antonio
Pico: Hotel Caravelas

Puoi inviare la tua richiesta tramite il modulo sottostante.

Azzorre: Cammini e Cucine
  • Viaggio di Gruppo - con accompagnatore

DOVE TI PIACEREBBE ANDARE?

Ultimi Articoli

Newsletter