Ladakh e Kashmir

16 Giorni

Tour Active e Culturale

Check in e pernottamento in albergo (pasti non inclusi).

Day 2 :
Delhi

Delhi è una città dinamica in cui il passato coesiste con il presente. Mentre le prove storiche indicano che l'area intorno a Delhi fu occupata per la prima volta circa 2.500 anni fa, la mitologia induista la precede di altri 500 anni. I britannici conquistarono la città nel 1803 e, quando decisero di farne la capitale dell'India nel 1911, incaricarono Sir Edwin Lutyens di elaborare i piani. Il risultato è leggermente sorprendente, con ampie vie alberate intervallate da architetture tra le più suggestive al mondo.

Durante il tour dell'"Old Delhi", esplorerai questa località esotica con le sue strette strade sterrate, miriadi di persone e bazar economici e colorati che mantengono viva la tradizionale maestria per cui Delhi è sempre stata famosa.

Passerai davanti al Forte Rosso e visiterai la Jama Masjid, una delle più grandi moschee musulmane dell'India. Un risciò a pedali ti condurrà nel cuore di Chandni Chowk (la piazza d'argento, così chiamata a causa dei mercanti d'argento).

Passerai davanti a India Gate, un arco alto 42 metri costruito in memoria dei soldati indiani uccisi durante la Prima Guerra Mondiale, e Rashtrapati Bhawan, costruito all'inizio del XX secolo come residenza imperiale del Viceré. Oggi è la residenza ufficiale del Presidente dell'India.

Successivamente, visita il più importante Gurdwara sikh, o casa di culto sikh, a Delhi. Originariamente era una casa appartenente a Raja Jai Singh, un sovrano indiano del XVII secolo. È aperto a persone di tutte le fedi, caste o credi. Nel complesso si trova uno stagno sacro in cui i devoti si immergono. Credono che questo possa lavare le loro malefatte e consentire loro di raggiungere la pace interiore. I 'Langar' o la cucina comunitaria sono un esempio ideale dell'ospitalità prodigiosa dei Sikh. Chiunque può gustare un pasto delizioso, indipendentemente da casta, colore o classe.

Concludi la giornata visitando il monumento più suggestivo di Delhi, il Qutub Minar, che si erge maestosamente sulle ampie pianure di Delhi ed è un sito del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. Fu costruito nel 1192 da Qutub-Ud-Din Aibak. Realizzato in arenaria rossa e marmo, ha un'altezza di 72,5 metri (237,8 ft) e contiene 379 gradini. Una torre conica imponente, è un esempio squisito dell'architettura indo-islamica afghana ed è il minareto più alto dell'India.

Pernotto in hotel (B)

Partenza di primo mattino per prendere il volo in direzione di Leh.

Il resto della giornata è libero per l'acclimatazione all'alta quota e all'aria rarefatta.

Pernottamento in hotel (B, L, D)

Day 4 :
Leh

Partenza per il Monastero di Namgyal e poi per il Palazzo di Leh. Dal palazzo passeggiata attraverso la Città Vecchia di Leh, visita il mercato di Leh, un affascinante labirinto di strade tortuose e bazar pittoreschi. La strada principale è aperta e ariosa, con file di negozi su entrambi i lati.

Ai lati del mercato si vedono lunghe file di donne ladakhi in abiti tradizionali e gioielli colorati di corallo e turchese, sedute dietro a enormi ceste, vendendo verdure.

Ritorno in hotel.

Pernottamento in hotel (B, L, D)

Dopo colazione, esplorate alcuni degli antichi monasteri del Ladakh. È previsto un pranzo al sacco.

Giro turistico nella valle dell'Indo: oggi progettiamo di portarvi a visitare alcuni dei più grandi monasteri e palazzi nella valle dell'Indo.

Il Monastero di Matho, sulla pittoresca valle dell'Indo, è un monastero buddista tibetano costruito sotto l'istituzione monastica di Saskya. Fu costruito circa 500 anni fa. È stato fondato da Lama Dugpa Dorje nel 1410, appartenente all'ordine Sakya. Ospita una meravigliosa collezione di antiche thangka ed è noto per il suo Matho Nagrang Festival, un festival annuale che si svolge nella prima metà di marzo. È un bel luogo dove è possibile comprendere gli insegnamenti e le filosofie buddiste.

Il Monastero di Hemis ha diverse centinaia di monaci affiliati ai suoi monasteri sussidiari. Hemis è il luogo di numerosi festival religiosi durante l'anno, anche se il più importante è in estate quando viene appesa nel cortile una grande thangka, una delle più grandi al mondo. Ci vogliono circa 50 monaci per trasportare la thangka al suo posto e srotolarla. La thangka è realizzata in seta pesante e ricamata con immagini di vari dei e del fondatore di Hemis. Gli spettatori assistono a queste danze dalle verande del piano superiore intorno al cortile.

Il Monastero di Thiksey è il monastero più pittorescamente situato nel Ladakh, arroccato su una collina sopra l'Indo. Da qui si gode di una magnifica vista sulla valle. Il monastero possiede una ricca e bella collezione di centinaia di libri di preghiere scritti o dipinti a mano. Hemis è uno dei più importanti monasteri del Ladakh, il più grande e anche il più ricco. Fu costruito nel 1620 dal re-architetto Singe Namgyal, un grande mecenate del buddhismo. Riempì Hemis di statue d'oro, stupa ornati di pietre preziose e thangka (pittura) provenienti da molti luoghi, tra cui il Tibet.

Ritorno in hotel.

Pernottamento in hotel (B, L, D)

La mattina si parte per Nubra.
La Valle di Nubra si trova a nord di Leh ed è accessibile tramite il Khardung la (18.380 piedi/5.600 m), una delle strade per veicoli più alte del mondo. La Valle di Nubra si trovava sulla rotta delle carovane da Leh a Kashgar attraverso i passi di Sasir e Sarakoram.

Oltre alle incomparabili opportunità di trekking, la valle ospita diversi monasteri buddisti come Sumur e il monastero di Diskit, famoso per i suoi affreschi, che ha 350 anni.

Hundar è un bellissimo villaggio in cui soggiornare con molti alberi e ti godrai davvero il tuo soggiorno a Hundar. Ha un piccolo monastero e un forte in rovina sopra il villaggio.

All'arrivo ci dirigiamo verso l'Hotel/Campeggio.

Pernottamento in hotel/campeggio (B, L, D)

Oggi ci dirigiamo verso il Monastero di Diskit, il tragitto al monastero attraversa una lunga fila di chorten sparsi per raggiungere il gompa (monastero), che si trova sul punto più alto vicino al villaggio. Appartenente alla setta Gelugpa (cappello giallo), alcune parti del gompa, che ospita 120 monaci residenti, hanno circa 760 anni. Il Dukhang ha molte statue, una delle quali tiene la testa e il braccio sinistro di un invasore turco ritenuto vecchio di 500 anni.

Diskit è il villaggio principale o la sede della Valle di Nubra, che ha un piccolo mercato composto da una fila di negozi e un gompa di circa 500 anni sulla cima della collina.

Successivamente, saliamo per visitare il Monastero di Hundar. Si tratta di un piccolo gompa appartenente alla setta Gelug-pa, circondato da innumerevoli chorten e con una grande statua impressionante di Chamba nella sala delle preghiere principale. Il gompa fu costruito al tempo in cui il re Jamgyal Namgyal venne qui con sua moglie Gyal Khatun.

Esplora il villaggio, e la bellezza delle sue case antiche.

Pernottamento in hotel/campeggio (B, L, D)

Dopo una prima colazione, facciamo il check-out dall'Hotel/Campeggio e torniamo a Leh nel tardo pomeriggio passando per Khardungla Top.

All'arrivo a Leh check in in hotel.

Nel pomeriggio puoi riposarti e rilassarti. Alla sera puoi passeggiare nel mercato.

Pernottamento in hotel (B, L, D)

Dopo colazione, percorri la valle dell'Indo in un viaggio affascinante che offre spettacolari formazioni rocciose e affioramenti di granito alternati a distese aperte di terreno coltivato.

Durante il percorso, fai una sosta per scattare una foto di Basgo, sede di potere di un ramo della famiglia Namgyal. È qui, nel 1680 d.C., che gli eserciti invasori mongoli e tibetani furono trattenuti durante un assedio di tre anni.

Le pitture murali originali del XVI secolo e le altre opere d'arte di Basgo meritano sicuramente una visita.

Successivamente, continua il viaggio per l'evento più interessante della giornata: esplorare il monastero di Likir, chiamato anche Klu-Kjil o 'spiriti dell'acqua'.

Poi guidiamo attraversando il fiume Indo e raggiungiamo Alchi, il monastero più amato del Ladakh.

Il monastero di Alchi si trova vicino al piccolo villaggio di Saspol. È uno dei monasteri più antichi costruiti nel Ladakh, risalente all'XI secolo. Poiché è stato costruito prima dell'inizio delle guerre d'invasione nel XV secolo, Alchi è stato costruito nelle pianure, anziché sulla cima di una collina come gli altri, per proteggerli dalle armate in marcia.
Il monastero, che si sviluppa su sei edifici principali, include il Dukhang o sala principale, il Sum-tsek o tempio a tre piani, i templi adiacenti Manjusri Lha-khang e Lotsawa Lha-khang, il Lha-khang Soma o tempio "Nuovo" e il Kanjur-Lha-khang, chiuso al pubblico.

Camminando verso il gompa dal piccolo gruppo di case nelle vicinanze, il primo tempio di importanza è il tempio Sum-tsek, il più antico del monastero di Alchi. Il tempio è circondato da pilastri di legno e intagli di legno raffiguranti animali mitologici. L'intaglio del legno è originale e riflette l'influenza del Kashmir.

Dopo la visita ad Alchi, il check-in in hotel.

Pernottamento in hotel (B, L, D)

Al mattino, esplora il magnifico sito del monastero di Rizong che comprende diverse colorate cappelle sparse nella valle in una formazione anfiteatrale.

Ritorno in hotel. Pomeriggio libero.

Pernottamento in hotel (B, L, D)

Oggi, 40 km più avanti, si prosegue per il Monastero di Lamayuru, fondato da Rinchen Zangpo, situato nel Ladakh, tra Bodhkharbu e Kha-la-che, su una ripida montagna rocciosa.

Il Lamayuru, il cui monastero risale all'undicesimo secolo e fu fondato da Mahasiddhacharya Naropa e appartiene alla setta del cappuccio rosso, ospita oltre 150 monaci e conserva una ricca collezione di oggetti, dipinti, thangka, statue, tappeti e un'impressionante immagine di 11 teste e 1000 occhi che raffigura l'immagine di Chenrezig, il Buddha della compassione che nella sua attuale reincarnazione è l'attuale Dalai Lama.

Questo monastero remoto è una meta prediletta dai fotografi e dai viaggiatori. Successivamente, si prosegue per Kargil.

Kargil - Il centro abitato si trova lungo il sistema di valli formato dalla confluenza del fiume Suru e del suo affluente, Wakha-chu. Idealmente situato lungo l'antica via commerciale, Kargil era un importante centro di commercio e transito nei tempi passati.

Arrivati a Kargil, effettuate il check-in in hotel.

Pernottamento in hotel (B, L, D)

Partenza per Srinagar via Drass, nota per le abbondanti nevicate e il freddo estremo. Drass, a 10.600 piedi d'altitudine, ovest di Kargil sulla strada per Srinagar, è una piccola città situata al centro di una valle omonima. È diventata famosa come il secondo luogo abitato più freddo del mondo a causa del freddo intenso che colpisce la valle insieme alle frequenti nevicate in inverno. La temperatura invernale è talvolta nota per scendere al di sotto dello zero.

Durante la primavera e l'estate, tuttavia, la valle intorno alla città diventa molto pittoresca, con le colline leggermente ondulate che si trasformano in pascoli verdi lussureggianti, punteggiati da una varietà di profumati fiori selvatici. Gli abitanti sono principalmente di discendenza Darad, una razza ariana che si ritiene sia migrata originariamente nelle valli dell'Himalaya occidentale dalle steppe dell'Asia centrale. Parlano lo Shina che, a differenza dei dialetti ladakhi di origine tibetana parlati altrove nella regione del Ladakh, appartiene alla famiglia linguistica indoeuropea. Lo sport ancestrale, il Polo a Cavallo, che i Darad praticano con particolare zelo, somiglia al nostro moderno polo.

Dopo il passo Zoji-la, attraverseremo Sonamarg, la valle dell'oro, percorrendo strade tortuose fino a Srinagar.

Kashmir, questa bellissima città fondata dall'Imperatore Ashoka circa 2300 anni fa, entrò in luce durante il periodo dei governanti Moghul.

Arrivo a Srinagar e check-in nella houseboat. Nel tardo pomeriggio, giro in Shikara sul lago Nagin.

Pernottamento in houseboat (B, L, D)

Day 13 :
Srinagar

Visita mattutina al mercato ortofrutticolo del Dal Lake in barca Shikara, un'esperienza unica per osservare gli orticoltori del lago Dal che vendono o barattano i loro prodotti ortofrutticoli che portano ai diversi mercati di Srinagar.

Dopo la visita al mercato all'ingrosso di ortaggi, torneremo alle nostre houseboat per la colazione.

Successivamente, visitiamo il vecchio Srinagar per vedere il patrimonio del Kashmir, tra cui la Jamia Majid (Grande Moschea di Srinagar). Situata nel luogo chiamato Nowhatta nel mezzo della Vecchia Città, questa grandiosa moschea fu costruita dal sultano Sikandar Shah Kashmiri Shahmiri nel 1394, su ordine di Mir Mohammad Hamadani, figlio di Mir Sayyid Ali Hamadani RA.

Dopo la Jamia Masjid, visitiamo la Khanqah di Shah Hamdan, situata anche nella vecchia città di Srinagar sulla sponda orientale del fiume Jhelum tra i ponti Fateh Kadal e Zaina Kadal, costruita per la prima volta nel 1395 d.C., è la moschea più antica della valle del Kashmir ed è uno dei migliori esempi di architettura in legno del Kashmir, decorata con carta maché.

Dopo la visita alla Khanqah di Shah Hamdan, visitiamo la Tomba di Budshah, nota anche come la Tomba di Sultan Zainul Abidin, questa tomba è il luogo di riposo finale della madre di Sultan Zain-Ul-Abidin (1420 d.C. - 1470 d.C.).

Successivamente, visitiamo il mercato delle spezie di Gad Kocha di Zaina Kadal.

Nel pomeriggio, andiamo a visitare i Giardini Moghul, visitando Nishat Bagh (Dimora del piacere), costruito da Asif Khan cognato dell'Imperatore Jahangir nel 1632 d.C., e Shalimar Bagh (Dimora dell'amore), costruito dall'Imperatore Jahangir nel 1416 sulle rive del famoso Dal Lake con la montagna Zabarwan sullo sfondo.

Visitiamo anche il più antico monumento buddista ad HARWAN, dove si è svolta la 4ª conferenza buddista durante il grande re Kanshika.

Visitiamo anche BURZUHAMA, antico sito dell'età neolitica e delle abitazioni su palafitte nell'antica epoca del Kashmir.

Pernottamento in hotel/houseboat (B, L, D)

Dopo colazione, partiamo per Gulmarg (Prato dei fiori) a 2730 metri sul livello del mare. La distanza di 65 km sarà coperta in circa 2 ore. Gulmarg ha una delle migliori piste da sci al mondo e il campo da golf più alto del mondo con 18 buche.

Puoi anche godere della vista del picco Nanga Parbat (se il tempo lo permette). Puoi goderti la corsa in funivia chiamata (Gondola Ride) per una panoramica sulle montagne di Per Panchal.

Puoi anche fare una breve escursione fino a Khilangmarg, che può essere coperta in circa 3-4 ore.

Alla sera fai piacevoli passeggiate e impreziosisci le tue fotocamere con le magnifiche viste delle montagne.

Pernottamento in hotel (B, L, D)

Partenza per il volo con destinazione Delhi.
Resto della giornata a disposizione

Pernottamento in albergo (B)

Day 16 :
Delhi

Trasferimento in aeroporto per il volo di ritorno.
(B)

FAR 24

Il Ladakh è una terra dalla paesaggistica lunare, situata ad alta quota e caratterizzata da un deserto freddo abitato da persone buddiste che seguono la forma di Mahayana del buddismo Lamaista. Vivono sotto l’ombra delle circostanti montagne coperte di neve, sia della catena dell’Himalaya che del Karakoram, e pregano nei loro monasteri situati sulla cima delle colline, cercando di comunicare con gli dei. Con ruote di preghiera nelle mani che ruotano le preghiere nel vento con il mantra “Om Mani Padme Hum”, che descrive il Dio Buddha come un gioiello seduto in un fiore di loto.

Seguendo il fiume Indo verso ovest, si raggiunge la valle del fiume Suru nella pittoresca città di Kargil e poi ulteriormente, oltre il passo Zoji La, scendendo nella valle del Kashmir. Da qui gli abitanti seguono la religione dell’Islam sciita e hanno molta affinità con la popolazione di Baltistan situata nei Karakoram. La valle del fiume Suru è leggermente più verde rispetto alla spoglia valle del fiume Indo di Ladakh.
Nel frattempo, il Kashmir stesso è ricco di verde con ruscelli gorgoglianti, vaste praterie alpine e cime innevate che lo circondano su tutti i lati.

Nel mezzo della lussureggiante e verde valle del Kashmir si trova la splendida città di Srinagar, fondata per la prima volta dall’Imperatore Ashoka circa 2.300 anni fa, ma che è diventata famosa durante il periodo dei governanti Moghul. L’imperatore moghul Babur desiderava le chiare acque dei ruscelli e le fresche montagne dell’Hindu Kush. Tuttavia, fu suo nipote l’Imperatore Akbar a rendere per primo il Kashmir una gemma nella sua corona, e suo figlio Jahangir, che piantò gli alberi di Chinaar e i giardini del piacere sulle rive dei laghi alpini del Dal e Nagin, situati sulle sponde del fiume Jhelum e circondati dalle montagne.

Il Kashmir è stato chiamato un paradiso in terra ed è un luogo che può ancora essere apprezzato oggi per la sua bellezza naturale e la sua cultura molto ricca.

Periodo migliore: da giugno a settembre

Quote su richiesta

Puoi inviare la tua richiesta tramite il modulo sottostante.

Ladakh e Kashmir
  • Viaggio Individuale / Active

DOVE TI PIACEREBBE ANDARE?

Ultimi Articoli

Newsletter