Sulle Tracce dei Pionieri

11 Giorni

L’Oregon Trail dal Wyoming all’Idaho

Day 1 :
Denver

Si arriva a Denver, capitale del Colorado. Nell'estate del 1858 un piccolo gruppo di cercatori della Georgia attraversò la grande prateria del Colorado Territory e fece la scoperta alle pendici delle Montagne Rocciose, che cambiò le sorti della regione.

Un'ottima visita è al Campidoglio dello stato, riconoscibile dalla cupola dorata, che simboleggia la corsa all’oro e ha dato vita a
questa città.

Un altro suggerimento è visitare The American Museum of Western Art, ospitato nell'edificio storico Navarre Building e sede della splendida collezione di dipinti Anschutz Collection. Oltre 300 tele di 180 artisti consentono al visitatore di ottenere una bella prospettiva dell'arte Western e di comprendere ed apprezzare al meglio la storia e la bellezza dell' American West. Qui è esposta una splendida tela di Albert Bierstadt, Oregon Trail—Night Camp on Green River at Lander Cut-Off, Wyoming, c. 1871.

Cena e pernottamento a Denver.

Day 2 :
Wyoming

Giorno: la rotta del viaggio si dirige verso il Wyoming e precisamente nella località di Fort Laramie, Wyoming (338 km), poi proseguimento in serata per Casper, Wyoming. (199 km)

Tra le tante risorse storiche lungo il tragitto, anche Iron Bridge, del 1875, il più antico ponte militare che ancora esista ad ovest del Mississippi River. L' Iron Bridge attraversa il North Platte River vicino a Fort Laramie. Nelle vicinanze vale la pena sostare a Guernsey State Park. La storia vi ha lasciato tracce, incise nelle colline granitiche appena fuori Guernsey, WY. Benchè si possano ammirare numerosi resti del percorso in Wyoming, il tracciato dell’Oregon Trail in questo luogo è notevole poichè fisicamente “tagliato” nella solida roccia. Un breve percorso conduce sulla collina ove si possono vedere solchi profondi oltre un metro, lasciati dal passaggio dei carri di migliaia di carovane. Register Cliff, a soli 3 km, a sud-est di Guernsey offriva agli emigranti una sorta di “lavagna” ove incidere i propri nomi: un precipizio di terra calcarea che spunta dalla vallate del North Platte River, ed è uno dei tre principali luoghi lungo l'Oregon Trail ove gli emigranti lasciarono inciso il proprio nome ancora oggi ben visibile.
Continuazione del viaggio in direzione di Casper sempre lungo una tratta della famosa Oregon Trail Historic Byway.

Cena e pernottamento a Casper, WY

Day 3 :
Casper

A Casper, si consiglia la visita del National Historic Trails Interpretative Center, un museo a tema specifico che
fornisce una visione documentata e interattiva dell’Oregon Trail e della vita dei pionieri che lo hanno percorso.

Da Casper imboccando la Highway 220 west in circa un’ora d’auto si giunge ad Independence Rock (il più notevole
monumento lungo l’ Oregon Trail) dove si trovano numerosi nomi di pionieri incise nella roccia. Di seguito si visita il vicino Handcart Visitor Center a Devils Gate, ove si può spingere oppure tirare un vero carro a mano dei Mormoni. Terminate l'escursione storica con la visita allo storico Fort Caspar ed al museo annesso.

Per il pranzo si suggerisce di effettuare un'escursione con pranzo incluso a bordo di una carovana per rivivere l’esperienza dei pionieri. Si percorrerà un tratto di strada attraversando le bellissime praterie fino a giungere ad un villaggio di indiani nativi presso i quali si potranno gustare pietanze preparate secondo le
loro tradizioni. Historic Trail West organizzano vere esperienze guidate da esperti!
La serata a Casper offre diverse scelte: il casual Frosty’s Bar & Grill oppure il più sofisticato Backwards Distilling. Per gustare un birra con vista, si consiglia invece Gruner Brothers Brewing mentre per chi desidera concludere la serata ascoltando della musica dal vivo c’è Beacon Club.

Cena e pernottamento a Casper, WY

Partenza in direzione di Rock Springs effettuando una prima sosta nella località di South Pass City, il punto più alto dell’Oregon Trail a 2286 mt.

È qui che nel 1866 venne scoperto l’oro nella Miniera Carissa, tanto da attirare sciami di cercatori e fondare South Pass City. Oggi la miniera è preservata ed è una "ghost town" visitabile per soli 4 dollari dal giovedì al sabato con tour molto seguiti, tanto da raccomandare la prenotazione.

Una seconda sosta interessante è quella presso la città fantasma di Atlantic City, poco distante.

Cena e pernottamento a Lander, WY, 55 km.

Day 5 :
Farson

Direzione Farson, WY. Farson-Eden sono due comunità nel mezzo del Red Desert, principalmente popolate da contadini e rancher. Qui e nei dintorni c'è una grande varietà di fauna selvatica,
catene montuose, laghi e molta storia.
La giornata è completamente dedicata ad alcuni speciali attrattive naturalistiche e paesaggistiche. Una volta raggiunta Farson, a 32 km di distanza si trova il Seedskadee National Wildlife Refuge; il fiume Green River è una vera oasi che taglia il deserto di montagna e la flora di artemisia del sud ovest del Wyoming. Il passaggio del fiume forma un vero e proprio corridoio vitale per oltre 250 specie di animali ed uccelli migratori. Il Visitor's and Environmental Education Center offre esposizioni interattive e segnaletica informativa sulla riserva ed i suoi abitanti.

A 49 km di distanza si raggiunge Pilot Butte Wild Horse Scenic Loop Tour, habitat di cavalli allo stato brado.
Un'esperienza rara che non si dimentica facilmente. I 38 km di tour che si effettuano autonomamente possono durare circa 1 ora e mezza, su strada asfaltata, terminando a Green River o a Rock Springs.

A 75 km dista un'altra bella avventura, rappresentata dalle Killpecker Sand Dunes a nord di Rock Springs con belle soffici dune di sabbia da esplorare, così come le testimonianze di un passato geologico tumultuoso in formazioni di promontori e spirali alte oltre 100 mt quali Boar’s Tusk, North Table Mountain, South Table Mountain, Black Rock, Spring Butte e le Leucite Hills.

Si raggiunge Rock Springs. Sede ancestrale degli indiani nativi Shoshone ed Utes, la cittadina è da sempre stata multi-etnica prima che questa parola diventasse di moda.

Cena e Pernottamento a Rock Springs, WY, 52 km.

La direzione punta verso Fort Bridger, Wyoming, (118 km) e continua poi per Montpelier, Idaho, 186 km.
Nella tratta che conduce nel sud-ovest del Wyoming si può sostate per una pausa nel mezzo del nulla, lungo la strada, ove sorgono degli edifici che sembrano spuntare dal paesaggio roccioso - spunta anche un dinosauro verde. E' Little America: piccola graziosa comunità e tipica attrazione all'americana. Qui troverete un diner che serve una torta fatta in casa di noci pecan tra le più buone del West.
E' una sosta che raramente dimenticherete ed un’ occasione per qualche acquisto kitsch.

Cena e pernottamento a Montpelier, ID.

Da Montpelier attraverso Soda Springs e Lava Hot Springs fino a Pocatello, 139 km.

Pocatello: la città - sede di università - prende il nome dal capo indiano Pocatello che divenne famoso durante le battaglie tra gli emigranti bianchi ed i nativi indiani. Quando morene 1884, fu sepolto in una profonda fonte dell'Idaho con il suo vestiario, il fucile, il coltello ed il suo equipaggiamento da caccia. Da non perdere per gli amanti dei giardini il roseto sponsorizzato dal Rotary Club, accanto al Visitor Center: vanta oltre 1.100 cespugli di rose di vari colori.

Pocatello. Giornata dedicata alle diverse attrattive cittadine.

Per chi è interessato alla cultura dei nativi si visita lo Shoshone Bannock Tribal Museum con esposizioni che illustrano la storia tribale, antiche fotografie, manufatti e reperti dell' Old Fort Hall e lavori di perline unici.
Una gita alla replica di Fort Hall trasporta nel 19° secolo, nel mondo degli esploratori, dei trapper, dei nativi americani, dei pionieri, dei cercatori d'oro e della gente comune. E' una bella mostra dell'epoca e ripropone uno dei primi avamposti del commercio di pelli del nord-ovest. Alla Frontier Town si rimane sorpresi di entrare nel passato camminando sui marciapiedi di legno, curiosando tra dodici edifici che replicano gli originali antichi degli esordi storici di Pocatello. C'è un saloon, la banca, il tribunale, la chiesa, la scuola dove tutti gli studenti erano radunati in un’unica classe e l'ufficio del Dr. Beans, ovvero il medico che sistemava un braccio rotto per la modica cifra di 75 centesimi!

Cena e pernottamento a Pocatello.

Il viaggio prosegue per Glenns Ferry, ID, 266 km, effettuando soste per visite lungo il tragitto.

Il Massacre Rock State Park si trova sulle sponde dello Snake River e oltre a proporre attività ricreative, è ricco di testimonianze storiche. Miglia di sentieri per camminate offrono accesso diretto all'abbondante flora e fauna, nonchè alla storia dell'Oregon Trail ed alle meraviglie geologiche.
Una bella zona panoramica circonda Register Rock, ove gli emigranti iscrissero i propri nomi sulla roccia ed oggi è una bella oasi nel deserto per il viaggiatore moderno.

Il viaggio prosegue in direzione di Twin Falls ove si incontrano altri due luoghi storici: la Rock Creek Station e Stricker Home Site, punti di sosta delle carovane accessibili oggi al visitatore grazie ad un'organizzazione non-profit che gestisce i luoghi nella Magic Valley ed il più antico edificio di Twin Falls, costruito nel 1865.

Cena e pernottamento in zona, Glenns Ferry.

Day 10 :
Boise

A Bonneville Point, 102 km – poi Boise, ID 30 km.

Oggi si viaggia sulla OREGON TRAIL BACK COUNTRTY BAYWAY: il sentiero principale dell' Oregon Trail da Three Island Crossing a Boise fu la strada utilizzata dagli emigranti per almeno i primi 10 anni di storia del percorso. The Main Oregon Trail Back Country Byway (MOTBCB) segue l' Oregon Trail fino a Bonneville Point, a sud-est di Boise. La distanza complessiva è di 160 km circa. bisogna dedicarci almeno 6 ore buone di viaggio e tutta la tratta è asfaltata o in buone condizioni.
Sinceratevi di aver fatto benzina prima di partire, poichè non esistono stazioni di servizio lungo il percorso!

La nostra strada scenografica fino a Bonneville Point inizia alla pietra miliare ad ovest della Highway 20, a circa 12 km a nord della I-84.

Cena a pernottamento a Boise.

Day 11 :
Boise

Eventualmente a 70 km di distanza si può anche raggiungere Parma, ad ovest di Boise, ove esiste una replica di Fort Boise con ulteriori informazioni sulla storia.

Il parco dispone di zone per picnic. Ogni mese di giugno la comunità celebra il forte con l'evento Old Fort Boise Days con parate, un breakfast, un carnevale all'Old Fort Boise Park, costumi, una mostra d'aiuto d'epoca.

Il viaggio termina con una cena e la serata a Boise, ed il pernottamento prima della partenza per il rientro a casa il giorno successivo.

KAM-24

Dalla Courthouse Square di Independence, Missouri ad Oregon City sul Willamette River, l’ Oregon Trail fu la prima strada per il west battuta dagli emigranti americani, da est ad ovest, 150 anni fa. Il percorso copriva 3.490 km e fu battuto tra il 1843 al 1868. Il viaggio richiedeva dai 5 ai 6 mesi per essere completato e la maggior parte delle carovane dei pionieri viaggiava ad una velocità media di 19-32 km al giorno. Si stima che oltre 350.000 persone abbiano viaggiato lungo l’Oregon Trail durante l’epoca della più grande migrazione di massa della storia dell’uomo.
Si calcola che circa 35.000 persone vi abbiano perso la vita. Il percorso consentiva agli Stati Uniti l’espansione ad ovest verso l’Oregon, onde realizzare il proprio “Manifest Destiny” nel raggiungimento del “sea to shining sea” grazie alla pura forza e tenacia della popolazione.
Nel 1836 un gruppo di trappers accompagnarono i missionari Marcus Whitman ed Henry Spaulding nella prima carovana lungo l’ Oregon Trail. Nel 1846 Whitman condusse il primo gruppo di carovane lungo l’ Oregon Trail, definendo così un tragitto percorribile verso il West per centinai di migliaia di emigranti negli anni successive. Nel 1850 il governo americano costruì delle strade apposite per le carovane ed inaugurò un servizio di diligenze. Le diligenze potevano viaggiare a circa 8 km/h; la velocità di questo sistema di trasporto rivoluzionò il servizio postale e lo spostamento dei viaggiatori.

Il viaggio inizia a Denver, CO e termina a Boise, Idaho

Quote su richiesta

Puoi inviare la tua richiesta tramite il modulo sottostante.

Sulle Tracce dei Pionieri
  • Self Drive

DOVE TI PIACEREBBE ANDARE?

Ultimi Articoli

Newsletter