Le bellezze del Sud

13 Giorni

Gran tour del Sud

Partenza dall’Italia con pasti a bordo.
Arrivo nella Capitale nel pomeriggio, disbrigo delle formalità aeroportuali, accoglienza e trasferimento in hotel per cena e pernottamento.

PALISSANDRE HOTEL, in camera standard

Km 170: circa 4 ore di percorso (strada asfaltata)

Prima colazione e partenza per la visita di Antananarivo, il cui nome originario era Analamanga (foresta blu) è comunemente chiamata anche “La città dei Mille”, nome attribuito dopo la
conquista e la difesa di mille guerrieri. Fondata agli inizi del XVII secolo, ed abitata dalla Etnia Merina, che in Malgascio significa “coloro che abitano sugli altopiani” è disposta su 12 colline
sacre, ad un’altezza tra i 1.200 mt. e 1.500 mt. La visita di questa capitale ci porterà ad ammirare dall’esterno il Palazzo della Regina “Rova”,il grande boulevard dell’Indipendenza “l’esplanade di Analakely” con la sua tipica stazione ferroviaria dell’epoca.

Partenza per Antsirabe passando ad Ambatolampy, attraversando paesaggi e piccoli villaggi tradizionali della etnia Merina, fatti di case in mattoni rossi. Arrivati ad Ambatolampy, sosta visita ad un laboratorio artigianale di pentole e marmitte a conduzione famigliare.

Proseguimento per Antsirabe, «La ville d’eau» importante centro agricolo ed industriale. Breve tour della città di Antsirabe con visita ad un atelier per vedere la lavorazione del corno di Zebù e visita ad una manifattura di giocattoli in miniatura.

PLUMERIA HOTEL, in camera standard o similare

Km 260: circa 6 ore di percorso (strada asfaltata con buche)

Dopo la prima colazione, partenza per Ambositra attraverso paesaggi ed altopiani dalle magnifiche risaie terrazzate (originarie dell’estremo oriente).
L’interesse di Ambositra risiede essenzialmente nel suo artigianato. La prossimità della regione Zafimaniry e della verde foresta dell’Est, ne ha fatta la capitale della lavorazione del legno.
L’influenza culturale Zafimaniry e Betsileo è molto importante e si ritrova attraverso i motivi tradizionali e geometrici riferiti alla vita quotidiana. Esistono numerosi laboratori artigianali specializzati nell’incisione e nella scultura del legno e nell’intarsiatura. In generale gli artigiani lavorano in piccoli locali nelle loro case e qualche volta possiamo trovarli sotto qualche albero del
loro giardino.

Proseguimento per Ranomafana, arrivo e sistemazione in hotel.
Cena e pernottamento in hotel.

THERMAL HOTEL, in bungalow standard o similare

Km 65: circa 2 ore di percorso (strada asfaltata)

Prima colazione e partenza per la visita al Parco Nazionale di Ranomafana. Il nome di questo Parco è originato dalle sorgenti termali della regione, poiché “Ranomafana”, significa “acqua
calda” in malgascio. Tra i 600 metri e 1.400 metri di altitudine con una superficie di 41.600 ettari, il parco e’ stato inaugurato nel Maggio del 1991. Il parco ha la sua ragione di esistere per la
conservazione della sua bella foresta pluviale molto densa a bassa altitudine, e montagnosa in altezza con specie di piante endemiche come le orchidee Bulbophyllum. Nello stesso tempo, il parco ospita una fauna molto ricca e ancora poco conosciuta. Ad esempio la scoperta del raro lemure Hapalemur Aureus risale solo al 1987. Cascate, ruscelli e rilievi accidentati rendono unico
questo parco naturale. L’endemicità della sua fauna e flora attira molti ricercatori stranieri soprattutto di nazionalità americana che hanno creato il centro di ricerca VALBIO.
Il parco è attraversato dal fiume Namorona, e abitato dall’etnia dei Tanala, conosciuti per la loro abilità nel produrre il miele e la loro particolare agricoltura chiamata Tavy.
Le visite saranno obbligatoriamente accompagnate da guide locali e ranger. Il parco è visitabile tutto l’arco dell’anno, preferibilmente durante la stagione secca da Maggio a Settembre.
Dopo la visita, partenza per Fianarantsoa capitale dell’etnia Betsileo, e porta aperta verso il meraviglioso Sud.

Cena e pernottamento in hotel.

ZOMATEL, in camera standard o similare.

Km 285: circa 7 ore di percorso (strada asfaltata)

Dopo la prima colazione, visita della città storica di Fianarantsoa chiamata Tanàna Ambony (o città alta), costruita nel XIX secolo su una collina da dove si gode una vista panoramica della regione. Con le sue scalinate, vicoli, campanili e vecchie case in mattoni circondate dalle verande, è una delle città malgasce più originali. Dopo la breve visita, partenza per Ambalavao famosa per la fabbricazione artigianale della carta di ANTAIMORO, prodotta anticamente dalla lavorazione del papiro, oggi quasi estinto e dunque di questi tempi si utilizza la scorza dell’AVOHA macerata, lavorata e decorata da fiori naturali, rigorosamente adornati a mano.
Proseguendo la nostra discesa verso il Sud, fermata alla foresta di ANJA che vi darà l’occasione di conoscere una famiglia di Lemuri Makis. Anja ci permetterà di scoprire: cameleonti, e rettili del Madagascar.

Proseguimento verso Ranohira, attraversando il plateau dell’Ihorombe. Cena e pernottamento in hotel.

ISALO ROCK LODGE, in camera superiore

5/6 ore di trekking

Dopo la prima colazione, partenza alla visita del Parco Nazionale dell’Isalo attraverso il magnifico circuito Namazaha, con sosta alla piscina naturale formata da un piccolo corso d’acqua che scorga dalle rocce, circondata da piante acquatiche Pandanus e da palme lussureggianti; Flora e fauna incantevole.
La natura non poteva che scegliere meglio che
l’Isalo per celebrare la maestosità e le ricchezze del paesaggio del Madagascar. Plausibile testimone della deriva dei continenti. Questo paesaggio di rocce è uno dei più bei paesaggi Malgasci, datato di giurassico con le gole scolpite da generazioni dai profondi canyon, come il canyon dei Maki e il canyon dei Topi che formano strane ambientazioni. Numerosi raduni
nell’Isalo, battezzato dai Malgasci « Colorado Malgascio » sono organizzati e possono essere pedestri o di facile interpretazione : la piscina naturale, le cascate delle ninfee, ecc... Isalo è
classato Parco Nazionale, con la convenzione dell’UNESCO, nel 1962 e copre una superficie di 80.000 ettari. Localizzato tra i 500 metri e i 1.200 metri di altitudine sopra il livello del mare, è un
massiccio granitico che offre in un colpo d’occhio un uniforme rilievo in mezzo ad una prateria assomigliante la savana Africana. Una totalità di flora endemica, particolarmente il “Pachypodium” e l’ “Aloe” condividono il territorio dei lemuri: lemure Fulvus, Propitheque, ed il Verreaux, piccoli rettili, camaleonti, gechi, e varietà di insetti.

Il parco contiene anche numerosi luoghi sacri degli abitanti locali, i Bara, che seppelliscono i loro morti nelle grotte dei canyon. Possibile incontro con il Lemur Fulvus Rufus, osservazione dei Pachypodium rosolatum « Baobab nano » di 50 a 60 cm che nel periodo della fioritura si ricoprono di fiori straordinariamente gialli.
A fine pomeriggio, appuntamento con il tramonto del sole alla “finestra dell’Isalo”, insolita formazione rocciosa dalla quale si potrà ammirare uno splendido tramonto.
Cena e pernottamento in hotel.

ISALO ROCK LODGE, in camera superiore

Ranohira – Tulear: Km 245: circa di 4 ore di percorso (strada asfaltata)

Prima colazione e partenza il Sud attraversando Ilakaka, terra di ricercatori di Zaffiri, percorrendo il paesaggio tipico del Sud malgascio: vegetazione arida, baobab, e foresta spinosa.
Le diverse forme d’Alo Alo, steli funerari in legno artisticamente scolpiti, abbelliscono le sepulture Sakalava, Mahafaly, Antandroy ricoperte di pitture appariscenti.
Arrivo a Tulear, la città del Sole.
Nel pomeriggio partenza per un’escursione ad Ifaty che si trova a 30km di Tulear, per la visita della “foresta di Reniala” o foresta di baobab. Dopo la visita, ritorno a Tulear con cena e pernottamento in hotel.

MORINGA, in camera standard

Prima colazione in hotel. Soggiorno mare libero.
Transfer e sistemazione all’hotel di vostra scelta.

- Tsiandamba : Five Senses
- Salary : Salary Bay
- Ambatomilo : Mamirano Ecolodge
- Anakao : Anakao Oceane Lodge (con transfer via barca A/R)

- Tsiandamba : Five Senses
- Salary : Salary Bay
- Ambatomilo : Mamirano Ecolodge
- Anakao : Anakao Oceane Lodge (con transfer via barca A/R)

- Tsiandamba : Five Senses
- Salary : Salary Bay
- Ambatomilo : Mamirano Ecolodge
- Anakao : Anakao Oceane Lodge (con transfer via barca A/R)

Volo su Antananarivo.
Arrivo nella capitale, accoglienza e trasferimento in hotel.
Cena e pernottamento in hotel.

PALISSANDRE HOTEL, in camera standard

Day 12 :
Antanarivo

Prima colazione. Partenza per la visita di Ambohimanga, una delle 12 colline sacre che circondano Antananarivo, antica residenza della monarchia Merina. La collina reale di
Ambohimanga, costituisce una testimonianza eccezionale della civilizzazione che si è sviluppata sulle Alte Terre Malgasce dal XV al XIX secolo, delle tradizioni culturali e spirituali, dei culti dei Re, e degli Antenati intimamente associati tra di loro. Il paesaggio della collina sacra di Ambohimanga è associato ad alcuni avvenimenti realmente accaduti (luogo storico dell’unificazione Malgascia) e delle credenze (culto degli antenati) sempre viventi, con un valore universale eccezionale.
La collina Reale di Ambohimanga è composta di una città reale, di un luogo funerario reale ed un insieme di luoghi sacri. Ambohimanga “collina azzurra” o “bella collina” fu l’antica capitale della dinastia Merina ed anche dopo che la sede del governo fu trasferita ad Antananarivo per ragioni
politiche, rimase una sorta di luogo sacro e come tale fu vietata agli stranieri per molto tempo.
L’ingresso al villaggio di Ambohimanga è contraddistinto da una delle sette grandi porte tradizionali che proteggono l’inaccessibile cima della collina. All’interno del Rova, troveremo l’antica residenza del re ANDRIANAMPOINIMERINA, e la residenza estiva della regina RANAVALONA con alcuni ricordi ed oggetti dell’epoca, tra cui pezzi rari dei cannoni di Jean
LABORDE.

Nel pomeriggio, visita del tipico mercato della Digue, che espone una grande varietà di prodotti artigianali venuti da ogni parte dell’Isola.
Cena e pernottamento in hotel.

PALISSANDRE HOTEL, in camera standard

Prima colazione. Trasferimento in tempo utile in aeroporto per prendere il volo di rientro per Addis Abeba

La quota comprende

  • Sistemazione in mezza pensione ad Antananarivo del G1, G11 e G12, sulla base di camera standard.
  • Sistemazione in mezza pensione durante il Tour del Sud sino a Tulear dal G2 al G7, sulla base di camera o bungalow standard.
  • Prima colazione all’hotel del G8.
  • Tutte le prime colazioni sono Continentali.
  • Tutti trasferimenti Aeroporto / Hotel / Aeroporto menzionati nel programma.
  • Automezzo privato climatizzato con autista francofono durante il circuito.
  • Il carburante durante tutto il circuito.
  • Entrate nei parchi e riserve previste nel programma.
  • Le guide locali e ranger nei parchi e riserve previste nel programma.
  • Escursioni menzionate nel programma.
  • 02 piccole bottiglie (0,5L) di acqua minerale al giorno a persona solo durante il tour dal G02 al G07 (offerte)
  • Assicurazione e responsabilità civile e professionale, Assicurazione trasportati - Passeggeri – Autista.
  • Le tasse alberghiere, e locali
  • Spese di dossier.

La quota non comprende

  • I voli Internazionali
  • Il volo interno (Tulear – Antananarivo del G11)
  • Tutti i pranzi
  • Tutti i servizi per il soggiorno mare: trasferimenti, pernottamento, pasti, escursione, ecc...
  • Escursioni e visite non menzionate nel programma
  • La guida accompagnatore parlante Italiano durante il tour sino a Tulear e ad Antananarivo
  • Il visto d’ingresso in Madagascar e le eventuali tasse aeroportuali (circa 35€ a persona, pagabile solo all’arrivo all’aeroporto)
  • Le spese personali: bibite, telefono, lavanderia, mance.
  • Spese di rimpatrio in caso di incidente
  • E’ importante che i clienti abbiano una assicurazione che copra gli incidenti, il rimpatrio, le annullazioni, i voli e la perdita dei bagagli.

UTT 24

Programma valido fino al 31 ottobre 2024
Tour in mezza pensione che comprende la cena

Partenza dalla capitale dell’Imerina Antananarivo (altopiani centrali). Raggiungere gli artigiani
della regione di VAKINANKARATRA, Antsirabe (pentole in alluminio fatte a mano, lavorazione
del corno di Zebù ed al laboratorio di giocattoli in miniatura), ma anche città termale, agro-alimentare, tessile e importante industria del tabacco  simile ad una tranquilla cittadina di provincia Europea.
Fermata ad Ambositra e visita alle Arti Zafimaniry (mobili e sculture in legno), arte considerate Patrimonio Mondiale per l’UNESCO.
Visita al Parco Nazionale di Ranomafana, alla scoperta di animali, flora e fauna endemici.
Fermata ad Ambalavao per la visita della famosa fabbricazione artigianale della carta di ANTAIMORO.
Il massiccio dell’Isalo Parco Nazionale creato nel 1962 e principale curiosità della strada verso il Sud simile a canyon americani massi di granito scolpiti dalla natura, colori dal giallo al rosa, ed al verde sorprendente di miriadi di licheni incollati magicamente sulla roccia.
Breve percorrenza verso il Sud passando attraverso un paesaggio semi arido, e visione di quell’arte funeraria che caratterizza le tombe delle etnie locali quali Sakalava, Mahafaly, Antandroy, veritabili mausolei pieni di colori vivaci, e aloalo che ritracciano la vita e la
personalita’ del defunto.

IMPORTANTE: le foto alle tombe funerarie, non sono proibite, ma la popolazione locale non gradisce l’intrusione, perché entriamo nella loro intimità e nella loro sacralità.

Informazioni utili
– Stagione adatta per il circuito: Tutto l’anno
– Migliore periodo: settembre – ottobre e aprile – giugno.
– Strade asfaltate, tranne un breve tratto di pista all’interno dell’Isalo.
– Buone strutture alberghiere selezionate nella zona.
– I telefoni cellulari, funzionano solo nei grandi centri previsti nel circuito.
– Percorso non difficile, ma nei parchi e nelle riserve si richiede una buona forma fisica, considerando che le visite si effettuano tra le 3 / 4 ore di cammino non molto faticoso ma alle volte impervio.
– Nel parco di Ranomafana, sono probabili frequenti piogge essendo questi una foresta pluviale, K-way, obbligatorio.
– Prevedere un costume da bagno per un tuffo nella piscina naturale dell’Isalo.
– Prevenzione sanitaria: per venire in Madagascar non e’ obbligatorio nessuna profilassi, molti medici però consigliano una profilassi antimalarica.
– Non dimenticare: indumenti caldi ed impermeabili per la sera periodo: aprile
–ottobre, torcia, crema solare, anti-zanzare, K-way, scarpe da trekking, cappelli, occhiali da sole.
– Clima: o Estate australe: (Novembre – Marzo) : media 27°C – 35°C (Isalo,Tulear i punti più caldi)
L’estate coincide con la stagione delle piogge che va da Novembre a marzo.
o Inverno australe: (aprile – ottobre) – periodo più freddo : giugno – agosto 04°C (Altopiani – Antsirabe) – 28 °C (Isalo, Tulear)

IMPORTANTE: Durante il periodo di Luglio e Agosto sugli altopiani fino a Fianarantsoa, la sera fa molto freddo ed è umido, si consiglia vivamente di munirsi di maglioni pesanti e pigiami per la notte.

 

Quota a persona in camera doppia a partire da
euro 1.890

Puoi inviare la tua richiesta tramite il modulo sottostante.

Le bellezze del Sud

DOVE TI PIACEREBBE ANDARE?

Ultimi Articoli

Newsletter