Idaho e Montana

13 Giorni

Seguendo le orme di Lewis e Clark

Si percorre la tratta fino a Twin Falls, ID, 352 km. imboccando la Highway 84 e una volta in Idaho
si incrocia la Highway 86 West.

La cittadina si trova nella zona sud-orientale dello stato, in un clima da deserto di montagna, vicino allo Snake River. Passare sul ponte Perrine Bridge che si estende sullo Snake River Canyon è un modo d'accedervi decisamente eccitante. Il Perrine Bridge è una delle più importanti postazioni di base-jumping al mondo. Si possono ottenere molteplici prospettive della dimensione del canyon: il modo più semplice è dal Visitor Center nel versante meridionale del Perrine Bridge.
Questo sentiero asfaltato scorre lungo il ciglio dello Snake River Canyon ed offre alcune vedute spettacolari del ponte e del fiume a valle. Bisognerebbe tornarci la mattina di buon ora del giorno successivo per catturare l'alba! Non perdetevi una bella passeggiata al Thousand Springs State Park che è suddiviso in varie zone separate ed una di queste è un canyon che contiene una fonte d'acqua turchina ed una cascatella ad inizio primavera. Se arrivate in zona all’inizio della stagione estiva, avrete la fortuna di ammirare la meravigliose cascate Shoshone Falls a soli 5 km dalla città di Twin Fall; sono conosciute come “le Cascate del Niagara del West” poiché hanno una spettacolare caduta di circa 70 mt.! Il periodo maggiormente consigliato per la visita è sicuramente la primavera; sappiate che se ci arrivate a metà agosto, le cascate sono molto ridotte poichè la diga stagionale opera per l'irrigazione dei campi; potrete raggiungerle dallo Shoshone Falls Park ed ammirarle dalla piattaforma è panoramica oppure potete avventurarvi in kayak fino alla base.

Cena e pernottamento a Twin Falls, ID.

Day 2 :
Boise

Da Twin Falls a Boise, capitale dell'Idaho, 208 km. Calcoliamo 2 notti per la varietà di attrattive e svaghi che la città propone.

Un suggerimento per una tappa interessante lungo la rotta, a 150 km circa di distanza prima di raggiungere Boise: sostate all’Hagerman Fossil Beds National Monument ove sono stati ritrovati oltre 150 scheletri di piccoli cavalli zebra e 90 altri tipi di piante ed animali, come leoni dai denti a sciabola e mastodonti. Questo sito vanta la più grande concentrazione di fossili di cavalli Hagerman nel Nord America.

Se invece volete gustare un calice di vino dell'Idaho, sostate senza indugio in uno dei tanti vigneti che si trovano lungo la Snake River Valley, ad est e ad ovest di Boise. L'Idaho coltiva molto più che le sole patate per il quale è famoso. Con tre aree vinicole certificate - American Viticultural Areas (AVA) - ben 55 vigneti ed oltre 650 ettari di uva coltivata: il vino in questo stato è ... booming! Facendo di questo stato una delle destinazioni vinicole di punta negli Stati Uniti.
Da ben 11 anni ogni mese di giugno, The Idaho Grape Growers and Wine Producers Commission ospita l'annuale “Savor Idaho”, che è diventato l’evento leader del Food & Wine in Idaho. Molteplici vigneti e ristoranti offrono un'opportunità fantastica di assaggio dei migliori vini e del cibo, mentre si ascolta musica dal vivo.

Day 3 :
Boise

Alla scoperta di Boise.
I visitatori restano sorpresi da tutto quello che Boise ha da offrire. La città è orgogliosa della sua orchestra filarmonica, dell’opera, del balletto, delle compagnie teatrali e dello
Shakespeare Festival che durante la stagione estiva offre spettacoli all’aperto. I musei sono numerosi e comprendono l’Old Idaho Penitentiary – uno dei pochi penitenziari territoriali rimasti – il Discovery Center of Idaho, il Boise Art Museum e l’ Idaho Anne Frank Human Rights Memorial.

Il ricco terreno vulcanico della Snake River Valley, insieme ad un clima mite durante le quattro stagioni contribuiscono a creare ottimi vini, vincitori di numerosi premi che nulla hanno da
invidiare ai migliori vini degli stati vicini.

E anche la birra non è qui da meno; i birrifici locali sono numerosi tanto che esiste Boise Ale Trail, una app dedicata. Tra i birrifici più importanti: Payette Brewing , Clairvoyant Brewing Company, Lost Grove Brewing and County Line Brewing.

Boise potrebbe essere la città americana più outdoor-oriented. I visitatori amano il suo fiume, le colline ed i percorsi per bici che sono facilmente accessibili. Da rilassanti passeggiate lungo i 40 km del percorso lungo il fiume - Boise Greenbelt - al mountain biking lungo un emozionante pista al tramonto è facile riempire la giornata con attività all’aria aperta. Anche durante un breve soggiorno a Boise, potrete trovare del tempo per andare in canoa, in bici, per fare hiking oppure per dedicarvi alla pesca di trote senza nemmeno lasciare la città.
Ed infine Boise, vanta una delle maggiori concentrazioni di popolazione basca negli Stati Uniti. Un piccolo quartiere della città - Basque Block - è l’unico luogo dell’emisfero occidentale dedicato a preservare la cultura e la storia dei Baschi.

Dedicate una mattinata al meraviglioso World Center of the Birds of Prey di Boise: è il centro mondiale per i rapaci.

Al pomeriggio con l'auto fate un’escursione al Bruneau Dunes
State Park a sud della Mountain Home: in poco più di un'ora
(100 km) raggiungete una della più curiose attrattive dell’Idaho meridionale. Le dune di sabbia occupano un’area di circa 240 ettari e sono le più alte in Nord America, (143 mt). Scalate, passeggiate e il noleggio di una sandboard vi consentono di scivolare in discesa dolcemente sulla dune. Le dune sono diventate il paradiso invernale d’oche canadesi, anatre e aironi blu. E’ possibile visitare il parco tutto l’anno ed accedervi con l'auto per soli 5 dollari.

Day 4 :
McCall

Si lascia Boise per dirigersi verso nord a McCall, ID.
Si percorre la Payettte River Scenic Byway a nord di Boise, sulla Idaho 55 per un percorso di circa 2 ore in 175 km. E' decisamente una splendida strada scenografica che fiancheggia il Payette River, che attira per le sue acque adatte al rafting, oltre che per lo scenario naturalistico. Percorsi i primi 67 km si giunge a Banks ove si trova l'incrocio con un'altra strada panoramica, la Wildlife Canyon Scenic Byway che segue invece il flusso del South Forks del Payette River: anche qui rapide spettacolari! Nulla vieta una sosta per intraprendere l'avventura con miriadi di outfitter a
disposizione. Sulla Payette River Scenic Bays potete fare fantastiche soste: Cascade Reservoir, Smiths Ferry, Roseberry (a 2 km ad est della strada sulla Roseberry Road a Donnelly). Nella località di Horseshoe Bend si trova Zip Idaho per i patiti di zipline.

Altra escursione: a circa 45 minuti lungo la Warren Wagon Road si raggiunge la storica cittadina di Burgdorf e le sua fonti termali - Burgdorf Hot Springs. Per chi lo desidera è possibile trascorrere qui la notte in spartane cabine, ma qui la principale attrazione sono le fonti termali di acqua calda e gli spettacolari dintorni. L’acqua della piscina accessibile dalle 10.00 alle 20.00 ha una temperatura costante di circa 38°.

Gustatevi un buon pasto o una buona birra artigianale: alla Salmon River Brewery nel vecchio deposito ferroviario o alla McCall Brewing Company. Se preferite i vini locali dell'Idaho, allora scegliete Bistro 45.

Cena e pernottamento a MacCall, ID.

Day 5 :
Lewiston

Tappa a Lewiston, ID, 253 km. Sulla Idaho 95 conduce nei luoghi più importanti dei nativi indiani Nez Perce, Nasi Forati e la giornata è dedicata ai 10.000 anni della loro storia. Ci si ferma nei pressi della località di White Bird (120 km) per visitare il Nez Perce National Historic Site, luogo di una storica battaglia condotta dai Nasi Forati nel 1877.

Al termine della visita e delle esperienze fatte si prosegue per soli 20 km alla volta di Lewiston -capoluogo della contea di Nez Perce, alla confluenza dei fiumi Snake e Clearwater, al confine con lo Stato di Washington - per la cena ed il pernottamento.

Day 6 :
Lewiston

Lewiston venne fondata nel 1862 all’inizio all’inizio della Corsa all’Oro, iniziata l’anno precedente nei pressi di Pierce, a nord-est di Lewiston.

A noi interessa poichè è la porta d'accesso alla Hells Canyon National Recreation Area, una delle gole più profonde del Nord America. I visitatori possono effettuare gite in jetboat sul fiume Snake per ammirare le sue meraviglie geologiche.

Si dedica la giornata all'esperienza dell' Hells Canyon, considerato il più profondo canyon del Nord America con circa 2.436 mt di profondità, 16 km di larghezza situato lungo il confine orientale dell'Oregon, a est di Washington e nell'Idaho occidentale.

L'Hells Canyon ha 3 punti d'accesso: North Entrance, Lewiston/Clarkston - Middle Entrance, Pittsburgh Landing - South Entrance, Hells Canyon Dam, Hells Canyon Creek Visitor Center. Si effettua l'escursione a bordo di una jetboat partendo da Lewiston a monte, per tutta la Hells Canyon Recreation Area e terminando a Hells Canyon Creek Visitor Center e Hells Canyon Dam. Queste escursioni durano di norma un giorno intero e sono indimenticabili.

All'Hells Gate State Park esiste un centro interpretativo che illustra l'incredibile viaggio dei due esploratori Lewis e Clark: vale la pena approfittare di questa visita che narra un’importante parte della storia del West.

Cena e pernottamento e Lewiston, ID

La giornata prevede di raggiungere Sandpoint, ID, 258 km.

Si può sostare a Coeur D'Alene per il pranzo, capoluogo della contea di Kootenai; questa cittadina prende il nome dalla tribù dei Coeur d'Alene.

E' situata sulle sponde del lago omonimo, Lake Coeur d'Alene lungo 40 km.

Estate ed autunno sono le stagioni più gettonate per praticare escursionismo e campeggio; ad al massimo un paio di ore in auto da Sandpoint, si trovano oltre 100 percorsi per hiking con differenti gradi di difficoltà.

Si percorrono 386 km per raggiungere il Montana e la porta d'accesso occidentale al Glacier National Park: West Glacier. Si dedicano due giorni a questo meraviglioso Parco Nazionale ai confini con il Canada.

Il Glacier National Park conta circa 4.670 km2di bellezze naturali di montagna e, deve il suo nome agli enormi ghiacciai dell’era glaciale che costellano il suo profilo roccioso. Profondi oltre un chilometro, questi ghiacciai coprono i picchi più alti, e se ne
contano una cinquantina.

C'è un'unica strada che attraversa il parco: la Going-to-the-Sun Road di 80 km.

Cene e pernottamenti all'interno del Parco Nazionale oppure alloggio nelle zone perimetrali, ovest ed est, esterne al parco.

Le passeggiate sono senza dubbio il miglior sistema per godere a pieno sia della fauna che della flora del Parco. Le meraviglie biologiche del Parco si possono ammirare anche al Trail of The Cedars Avalanche Trail, un’antica foresta di cedri. Mentre chi vuole seguire un percorso di circa 1.5 km che porta ad una vista spettacolare sulle rive del Mary’s Lake, percorre uno dei sentieri più belli da compiere, il Sunpoint.
Il Two Dogs Flats invece è un terreno a prato che procura un habitat naturale per una serie di specie di mammiferi ed uccelli rapaci. E’ possibile effettuare escursioni guidate a cavallo di varie durate (da un paio d’ore a una giornata intera).

C'è un'unica strada che attraversa il parco: la Going-to-the-Sun Road di 80 km.

Cene e pernottamenti all'interno del Parco Nazionale oppure alloggio nelle zone perimetrali, ovest ed est ,esterne al parco.

Day 10 :
Flathead

Da West Glacier al Flathead Lake, MT, 65 km.
Si suggeriscono due pernottamenti per godere a pieno dell'intera zona e della Riserva Indiana Flathead.

Giungiamo nella zona della Riserva Indiana e del
Flathead Lake il lago più vasto dell’Ovest statunitense.
Si attraversa la Flathead Indian Reservation attualmente occupata da una confederazione di Tribù, nessuna delle quali porta di fatto il nome di Flathead: Salish, Kootenai e Pend d’Oreille.

Puntando la rotta verso sud sempre sulla Highway 93 si giunge nella piccola località di Charlo, per visitare il Ninepipes Museum of Early Montana creato nel 1998 a ricordo e testimonianza della cultura locale dei nativi e del Montana.

Poco distante l'altra riserva naturalistica Ninepipe National Wildlife Refuge fondata nel 1921, sempre all'interno della riserva indiana di Flathead: come la precedente mostra sistemi e riserve d’irrigazione sulle terre Salish e Kootenai. Le marcite all’interno delle riserve sono importanti per l’avvistamento della fauna, ma soprattutto dell’avifauna:
aironi, cormorani, aquile e via dicendo.
Queste riserve applicano una quota d’ingresso per la auto.

La scoperta faunistica continua a poca distanza al National Bison Range, una riserva di oltre otto ettari che ospita 500 bisonti. Facendo un tour in auto, si possono avvistare alci, cervi, antilopi, orsi neri, coyote, aquile, falchi, oche, anatre, tra i tanti.
Fu creata nel 1908 ed è effettivamente la più antica riserva degli Stati Uniti.

La tappa successiva è riservata a St. Ignatius una piccola città nella riserva che offre una vista spettacolare delle
Montagne e della Mission Valley.
Sostate per visitare il Flathead Indian Museum& Trading Post di St. Ignatius e la vicina Missione di St. Ignatius, fondata nel 1854 grazie ai missionari cattolici.

Cene e pernottamenti sul Lago Flathead.

Day 11 :
Flathead

Cene e pernottamenti sul Lago Flathead.

Missoula segna il confine tra le valli Flathead e Bitterroot, a
quasi 1000 mt. d’altitudine. Giace lungo il Clark Fork River
vicino alla sua confluenza con il Bitterroot River e la convergenza di 5 catene montuose; per tale motivo è spesso descritta quale "Hub of Five Valleys".

Gli esploratori Lewis e Clark agli inizi dell'800 seguirono la medesima strada attraverso il canyon e si fermarono a campeggiare ad ovest del canyon, ove oggi si trova
la città di Missoula.

Il primo venerdì d’ogni mese, il downtown cittadino ospita anche la First Friday Gallery Night, un’esposizione di arte locale di musei e gallerie. The Humanities Montana Festival of the Book si tiene ogni anno ad ottobre per celebrare la letteratura del West e due teatri storici gestiscono due Festival cinematografici: il Roxy che ospita l’ International Wildlife Film Festival, creato nel 1977 ed unico al mondo
e il Wilma che ospita il Big Sky Documentary Film Festival dal 2003, il più grande evento cinematografico del Montana.

A pochi km a sud della città si può visitare un altro museo molto interessante: Holt Heritage Museum a Lolo dedicato ai cowboy e agli indiani, ai rodeo ed ai powwow. Bill Holt è il proprietario del Museo unitamente a sua moglie Ramona, indiana nativa del Montana, che da 50 anni vive in questa zona. Entrambi sono da sempre coinvolti nei Rodei, e Ramona è stata anche campionessa. Hanno lavorato nei ranch, nell’agricoltura ed ora sono coinvolti nel mantenimento della storia e delle tradizioni per il
turismo.

Cena e pernottamento a Missoula.

Day 13 :
Partenza

Partenza dall'aeroporto di Missoula per il rientro a casa.

KAM-24

In confronto agli altri 48 stati americani, l’Idaho non è propriamente facile da raggiungere, ma il fatto che sia così remoto lo rende incontaminato. Se cercate natura spettacolare e paesaggi intatti, privi di folla, allora l’Idaho fa per voi! La parte meridionale dello stato, si raggiunge in sole 4 ore da Salt Lake City, UT.
Il viaggio inizia a Salt Lake City, UT con l’arrivo in aeroporto, la presa dell’auto per dirigersi verso nord in
direzione dell’Idaho. Può essere necessario trascorrere una notte nei pressi dell’aeroporto a discrezione dell’orario d’arrivo dei voli. Molte persone non conoscono nulla sull’Idaho ad eccezione delle “famous
potatoes”. Noto come “The Gem State”, ha due differenti fusi orari, attraversa l’intera zona tra Nevada e Canada e segna il confine occidentale delle Montagne Rocciose. Spesso, per rendere l’idea della sua vastità
si usa dire che “appiattendo” le montagne sarebbe grande quanto l’intero Texas. Fiumi, vette, immensi
campi coltivati, verdi colline, boschi e laghi dominano gli incredibili paesaggi.

Quote su richiesta

Puoi inviare la tua richiesta tramite il modulo sottostante.

Idaho e Montana
  • Self Drive / Viaggio individuale
  • Noleggio auto

DOVE TI PIACEREBBE ANDARE?

Ultimi Articoli

Newsletter