Ladakh

11 Giorni

Markha Valley Trek

Check in e pernottamento in hotel

Day 2 :
Delhi

Dopo la colazione, vivi il fascino combinato di Vecchia e Nuova Delhi.

La giornata inizia con la visita della Vecchia Delhi e una sosta al Raj Ghat. Prosegui in auto davanti al Forte Rosso sulla strada per la Jama Masjid, la più grande moschea dell'India. Un tour attraverso i bazar di Chandni Chowk è seguito da un passaggio davanti all'India Gate, al Rashtrapati Bhawan e al Parlamento. La giornata si conclude con una visita al monumento più impressionante della capitale: il Qutab Minar alto 70 metri.

Pernottamento in hotel (B)

Check-out anticipato dall'hotel e trasferimento all'aeroporto di Delhi per imbarcarvi sul volo per Leh.

All'arrivo, effettua il check-in in hotel.

Leh, la capitale del Ladakh e un antico punto di transito per le carovane della via della seta, conserva ancora l'aspetto di un mercato dell'antichità. È un luogo affascinante e facilmente accessibile, con due monasteri notevoli, un palazzo, una moschea e innumerevoli vicoli stretti e tortuosi che invitano il visitatore curioso.
Il distretto di Leh è situato approssimativamente tra i 32 e i 36 gradi di latitudine Nord e tra i 75 e gli 80 gradi di longitudine Est, con un'altitudine che varia da 2300 metri a 5000 metri sopra il livello del mare.

Il resto della giornata è libero per l'acclimatamento.

Pernottamento in hotel (B, L, D)

Inizia la tua giornata con la visita di Shey, il vecchio Palazzo del Re. Il Palazzo fu costruito dal Re Deldan Namgyal all'inizio del XVII secolo d.C. come residenza estiva per i Re del Ladakh. È il palazzo più antico del Ladakh e sopra di esso si trova una fortezza ancora più antica. Il Palazzo e la Fortezza sono in rovina, ma il monastero è ancora in uso oggi. All'interno si trova una statua di rame dorato del Buddha Shakyamuni alta 39 piedi, realizzata dal Re Deldan Namgail in memoria di suo padre Singay Namgail. La statua è unica nel suo genere nella regione.

Ci dirigiamo verso il monastero di Thiksey, un'imitazione impressionante del Palazzo Potala di Lhasa, situato su un pendio che domina la valle dell'Indo. Thiksey è il monastero più bello di tutti nel Ladakh, appartenente all'ordine Gelukpa. Il monastero fu costruito per la prima volta a Stakmo da Changsem Sherab Zangpo di Stod.

Successivamente, il nipote di Sherab Zangpo, Spon Paldan Sherab, fondò il monastero di Thiksey su una collina a nord del fiume Indo nel 1430 d.C. Ci sono sacre cappelle e molti oggetti preziosi da vedere.

Dopo pranzo in un ristorante locale, visita il monastero di Hemis, il più grande monastero del Ladakh. Situato a 45 km a sud di Leh, è costruito su un pendio verde circondato da uno spettacolare paesaggio montano e nascosto in una gola. Il monastero appartiene all'ordine Dugpa Kargyutpa e ospita monaci della setta Brokpa o Cappello Rosso. Si possono ammirare bellissimi affreschi (pitture) sui muri e la più grande pittura thangka del Ladakh, lunga oltre 12 metri. All'interno del monastero si trovano una statua di rame dorato del Signore Buddha, varie stupa d'oro e d'argento, thangka sacre e molti oggetti. Il monastero fu fondato dalla prima incarnazione di Stagsang Raspa Nawang Gyatso nel 1630, che fu invitato in Ladakh dal Re Singay Namgial e offrì un patrimonio religioso in tutta la regione.

Pernottamento in hotel (B, L, D)

Dopo la colazione, percorriamo 40 chilometri lungo la strada verso la valle di Sham fino a Nimmo, dove le fredde acque del fiume Zanskar si incontrano con l'Indo. Svoltiamo su una strada sterrata, attraversiamo l'Indo su un ponte robusto e poi seguiamo la sponda sinistra del fiume Zanskar attraverso una gola fino a Chilling - un villaggio ben noto nel Ladakh e nello Zanskar per l'abilità dei suoi argentieri. Chilling è anche la porta d'accesso alla valle di Markha. Attraversando il fiume Zanskar tramite un ponte di travi e cavi, iniziamo il nostro primo giorno di trekking lungo un sentiero stretto sulla sponda destra della gola del Zanskar, fino a un punto in cui il fiume Markha si unisce alla valle principale. Saliamo per attraversare uno sperone e possiamo guardare verso sud dove l'imponente gola del Zanskar scompare dietro un angolo. A questo punto, ci voltiamo verso sudest nella valle di Markha e continuiamo fino a raggiungere gli alberi irrigati e i campi degli hamlet di Skaya e Skiu. Il sentiero principale nella valle di Markha da nord, attraverso il Ganda La, si unisce al nostro percorso in questo punto. C'è un piccolo monastero a Skiu e una fortezza/monastero in rovina sulla scogliera sopra la nostra riva.

Pernottamento in tenda mobile (B, Pranzo al sacco, D)

Seguendo il fiume Markha, cammineremo attraverso la graziosa valle lungo un percorso abbastanza pianeggiante. Il sentiero attraversa il fiume in vari punti e passa attraverso insediamenti invernali che contengono Lhatos (altari religiosi per divinità locali) e Mani walls (pietre incise con preghiere buddiste). Durante la stagione alta, diverse teahouse tendate saranno aperte, offrendo ristoro sostanzioso. Dopo aver attraversato il fiume per l'ultima volta, arriveremo a Markha, il villaggio più grande della valle, composto da circa 20 case, un vecchio monastero e una fortezza in rovina che potremmo visitare.

Pernottamento in tenda mobile (B, Pranzo al sacco, D)

Il sentiero della valle di Markha prosegue oltre vecchi mulini di pietra, un castello in rovina e l'auspicabile monastero di Techa, che è fieramente situato su una scogliera alta che domina Markha, meritevole di visita se abbiamo l'energia. Il sentiero attraversa il fiume diverse volte prima di tagliare gli ultimi villaggi nella valle. Dopo aver lasciato il villaggio di Umlung, avremo la nostra prima vista su Kang-Yatse (6400 m), che rimarrà in vista fino a quando attraverseremo Kongmaru La.

Dopo una pausa pranzo raggiungeremo il villaggio di Hangkar ( l'ultimo nella valle), proseguiremo verso il grazioso pascolo verde di Hangkar, dove passeremo la notte.

Pernottamento in tenda mobile (B, Pranzo al sacco, D)

Oggi il sentiero ci condurrà all'incantevole altopiano di Nimaling, dove la gente della valle di Markha conduce i loro branchi a pascolare durante i mesi estivi. A 4700 metri, Nimaling è il campo più alto del trekking, regalandoci viste spettacolari su Kang Yatse a destra, la catena montuosa di Zangskar e la valle di Markha sotto di noi.

Pernottamento in tenda mobile (B, Pranzo al sacco, D)

Dopo una colazione abbondante, attraverseremo Kongmaru La, il passo più alto del trekking. Qui avremo una vista meravigliosa sulle montagne circostanti e sulle valli. La discesa di 2 ore è abbastanza ripida, ma si livellerà gradualmente entrando nella Gola di Shang, con le sue strane e surreali formazioni rocciose. Altre attraversate di fiumi si frappongono prima di arrivare alla sorgente acida di Chuskurmo (utilizzata nella medicina tradizionale dagli Amchi, gli erboristi locali).

Dopo pranzo a Chuskurmo, continueremo a camminare fino al villaggio di Chokdo, dove l'auto ci aspetterà per riportarci a Leh.

Pernottamento in hotel (B, Pranzo al sacco, D)

Day 10 :
Leh

Dopo la colazione, visita la Shanti Stupa, una stupa buddista a cupola bianca situata sulla cima di una collina. Fu costruita nel 1991 dal monaco buddista giapponese Bhikshu Gyomyo Nakamura. Contiene le reliquie del Buddha alla sua base, custodite dal 14° Dalai Lama in persona. La Stupa è diventata una grande attrazione non solo per la sua importanza religiosa, ma anche per la sua posizione che offre viste panoramiche del paesaggio circostante.

Il resto della giornata è libero per esplorare i mercati e godersi lo shopping di oggetti curiosi e souvenir nei bazar. È possibile acquistare articoli artigianali tibetani, tra cui ruote di preghiera, maschere buddiste e dipinti Thangka. Anche i gioielli in argento tibetano e i tradizionali gioielli ladakhi con turchesi sono popolari in questa zona.

Pernottamento in hotel (B, L, D)

Day 11 :
Leh - Delhi

Dopo la colazione prendere il volo da Leh per Delhi

(B)

FAR 24

Posizionata nella Valle dell’Indo, tra le montagne Pir Panjal dell’Himalaya e le montagne Karakoram, si trova la tranquilla città di Leh, che prende vita in estate quando turisti, avventurieri ed esploratori scendono per esplorare questo paesaggio lunare incredibilmente bello che geograficamente fa parte dell’Altopiano Tibetano e culturalmente simile, ma con caratteristiche distintamente uniche. Con il fiume Indo che scorre con le sue acque bianche di limo nel suo viaggio per raggiungere i mari Arabici, questa è una terra di grandi avventure. Dall’arrampicata sulla montagna Stok Kangri, al superamento di numerosi alti valichi in un incantevole trek lungo il fiume Markha accampandosi vicino a villaggi dove la vita è rimasta invariata nel tempo. Dai prati verdi alimentati dalle acque delle nevi in scioglimento alla vista della maestosa montagna Kangyatse, fino alla visita delle piccole gompa e dei templi che punteggiano la campagna, questo è un trek con una spettacolare bellezza naturale.

La visita ai principali monasteri come Hemis, Thiksey, Shey, Stok, Phyang e Spituk con le statue riccamente decorate delle varie incarnazioni di Lord Buddha è un’esperienza culturalmente educativa. Le persone sono davvero calorose e amichevoli, molto ospitali con un sorriso di benvenuto sempre stampato sui loro volti.

Attrazioni principali

  • 11 giorni di avventura con una spettacolare vista sul Monte Stok Kangri
  • Trek di cinque giorni attraverso i villaggi incontaminati del Ladakh
  • Visita ai campi nomadi nei prati alpini
  • Visita ai bellissimi monasteri di Hemis, Thiksey e Shey
  • Un'avventura totale di 12 giorni con volo da e per Leh
  • Durante il trekking dormi in tende e a Delhi e Leh soggiorna in hotel
  • Visita a Vecchia e Nuova Delhi

Periodo di viaggio: da giugno a settembre

Puoi inviare la tua richiesta tramite il modulo sottostante.

Ladakh
  • Viaggio Individuale / Active

DOVE TI PIACEREBBE ANDARE?

Ultimi Articoli

Newsletter