The Great American West

14 Giorni

Partenza e rientro da Denver

Day 1 :
Denver

Arrivo e sosta a DENVER di 2 notti per consentirne la visita. Città che affonda le sue radici nella storia dell'Old West, quando - per un trentennio consecutivo - il Gold Rush ne fece lo scenario di molteplici eccitanti eventi del Wild, Wild, West!

Da non mancare, a scelta:
-Denver Art Museum
- Kirkland Museum of Fine and Decorative Art
- The Clyfford Still Museum
- Molly Brown House Museum
- Museum of Nature and Science sull'affascinante
- Coors Field
- The Sports Authority Field at Mile High
- Botanic Gardens
- The Source
- The Union Station
- Red Rocks Park and Amphitheater
- The Ophelia’s Electric Soapbox

Day 2 :
Denver

Da non mancare, a scelta:
-Denver Art Museum
- Kirkland Museum of Fine and Decorative Art
- The Clyfford Still Museum
- Molly Brown House Museum
- Museum of Nature and Science sull'affascinante
- Coors Field
- The Sports Authority Field at Mile High
- Botanic Gardens
- The Source
- The Union Station
- Red Rocks Park and Amphitheater
- The Ophelia’s Electric Soapbox

Day 3 :
Cheyenne

Partenza per la capitale del Wyoming, CHEYENNE a soli 160 km di distanza. In città è un must la visita all’ Old West Museum per apprendere tutto sul leggendario Frontier Days, uno dei rodei più consacrati d’America, il più grande e più antico nato nel 1897, che si svolge ogni anno a fine luglio. Inoltre: il fascino della
ferrovia e dei treni d’epoca al Cheyenne Depot and Depot Museum uno degli ultimi depositi della Union Pacific del XIX secolo, la celebre ferrovia transcontinentale e la mitica Big Boy imponente locomotiva, con motore a carbone, creata per
trainare un treno di 3.600 tonnellate su pendenze ripide tra Cheyenne e Odgen nello Utah, uno degli otto rimanenti esemplari in mostra negli USA ed è visibile all’Holliday Park di Cheyenne.

Si visita poi il Wyoming State Capitol ed infine ci si concede una
passeggiata nel centro di Cheyenne seguendo un percorso a piedi per scovare tutti i BIG BOWBOY BOOTS sparsi nella città: stivali alti 2.5 mt. decorati da artisti locali, interpretando il Wyoming e la storia di Cheyenne. E’ una vera caccia al tesoro che si segue con cartina alla mano, con audio tour o con app sul cellulare: 19 le soste che svelano i dettagli di ogni stivale.
Infine, all’ angolo della Capitol Avenue accanto ai binari del treno in un congiunto che vanta architetture dell’800, lasciatevi tentare da The Wrangler of Cheyenne: mega emporio western provvisto di ogni possibile equipaggiamento per il vero e la vera cowboy & cowgirl. Dallo stivale alla fibbia, alla cintura, una scelta di almeno 500 cappelli dai 20 ai 12.000 $ di pregiati Stetson con diamanti incastonati, ad un originale paio di veri Wrangler.

Cena e pernottamento a Cheyenne.

Day 4 :
Wyoming

Si parte alla volta del Wyoming nord-orientale per
raggiungere il luogo del primo Monumento Nazionale Americano: la Devils Tower (486 km). Il monolite si
erge per più di 206 metri dalla sua base e raggiunge i 1.535 metri sul livello del mare.

Ma la Devils Tower nell’immaginario dei nativi è anche profondamente legata ai miti sulle origini ed è fonte ed ispirazione di saggezza e purificazione per coloro che vi si recano. Si racconta che persino i più celebri capi della Grande Guerra Indiana, Cavallo Pazzo, Nuvola Rossa e Toro Seduto, coloro che seppero mettere in scacco il Settimo Cavalleggeri di Custer, si recarono una volta in preghiera e meditazione alle pendici del monte. L’enigmatica mole delle Devils Tower
non ha mancato di ispirare anche Hollywood. Steven Spielberg la scelse come location di uno dei suoi più celebri film: Close Encounters of the Third Kind - Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo.

Durante la tratta da Cheyenne, partendo molto presto la mattina, si effettua una sosta sul percorso per il lunch. Si suggerisce Casper.

Pernottamento nell'area di Devils Tower.

Day 5 :
Sheridan

il viaggio prosegue verso SHERIDAN, Wyoming, 268 km. Incastonata nelle Bighorn Mountains del Wyoming settentrionale – è indubitabilmente una delle più autentiche cittadine del West, considerata tra le Top Western Town d’America! La città prende il nome dal Generale Philip Sheridan comandante dello Union Cavalry nella Guerra Civile Americana. Oltre una decina i luoghi storici cittadini nel National Register of Historic Places: solo questi valgono a dir poco la pena per un soggiorno a Sheridan.

Da non perdere lo storico albergo Sheridan Inn (1893): la sua storia vanta personaggi famosi che qui hanno soggiornato,
primo fra tutti Buffalo Bill che vi svolgeva il casting per il suo Wild West Show. Ogni estate, la seconda settimana di luglio, Sheridan ospita il WYO Rodeo.

Proseguimento a nord-ovest, entrando nel Montana si raggiunge Little Bighorn Battlefield National Monument (un tempo Custer Battlefield National Monument) luogo della storica battaglia tra il 7° Reggimento di Cavalleria comandato dal Generale
Custer ed i Nativi Americani, Sioux e Cheyenne, avvenuta sulle rive del Little Bighorn River tra il 25 e 26 giugno 1876.

Proseguimento ed arrivo a Billings, la città più grande del Montana sulle sponde dello Yellowstone River, che poi confluisce nel grande Missouri River in North Dakota, circondata da sei catene montuose mozzafiato.

Cena e Pernottamento a Billings, Montana.

Partenza verso l'Est del Montana, alla volta di Miles City, 231 km.

Lungo la strada - ad 8 km da Billings - potete fermarvi a le Pictograph Caves che contengono oltre 100 disegni rupestri, che risalgono a oltre 2000 anni fa. Oppure Pompeys Pillar ove nel luglio del 1806 passò la spedizione degli esploratori Lewis e Clar e Clark scolpì il proprio nome su una roccia lasciando l’unica vera
prova fisica della spedizione, ancora oggi visibile: proclamato nel 2001 National Monument offre un centro interpretativo creato accanto al monumento.

Il viaggio continua verso Miles City, calata profondamente nella storia Western, mantiene la sua tipica autenticità western. Vasti tratti di praterie e di badland si espandono in ogni direzione. I fiumi Yellowstone ed il Tongue scorrono senza macchia in lunghe sezioni. Un tempo la cittadina fu un centro commerciale importante per cavalli e bovini ed ancora oggi Miles City ha aste settimanali ed una volta l'anno organizza una vendita di cavalli non addestrati per i rodei e per gli allevatori. Arrivati in città vale la pena una visita al Vintage and Rustics in Montana, un magazzino di articoli western vintage, usati e nuovi. Hanno un bancone originale Woolworth's Lunch restaurato e che serve colazioni a pranzi dal mattino. Lo spazio è enorme tanto da trascorrervi ore a curiosare.

A seguire si può anche visitare la Miles City Saddlery, originali artigiani della sella Coggshall Saddle, attivi dal 1909.

Last but not least vale la pena visitare il Range Riders
Museum costruito dove sorgeva il Fort Keogh del 1876, aperto nel 1942.
Include 13 edifici che ospitano reperti originali dell'epoca pionieristica.

Cena e pernottamento a Miles City.

il viaggio prosegue per raggiungere il NORTH
DAKOTA e la località di Williston, 275 km. Lungo il percorso, a circa 80 km da Miles City, si trova il Makoshika State Park, il più grande parco statale del Montana – 11.000 acri a 700 mt. di altitudine. Il parco è caratterizzato dal classico paesaggio delle badlands ed è ricco di reperti fossili, qui sono stati infatti ritrovati resti di T-rex e Triceratopo.

A circa 40 km da Williston, ND si trova Fort Union Trading Post National Historic Site un trading post parzialmente ricostruito sulle rive del Missouri River, sul confine tra Montana e North Dakota. E' uno dei primi National Historic
Landmark degli Stati Uniti.

Dopo la visita si prosegue per New Town, 114 km, cittadina capoluogo della riserva indiana di Fort Berthold, sulla State Highway 23 all'incrocio tra il Lake Sakakawea ed il Four Bears Bridge. L'occasione per avere un'esperienza con le tradizioni dei nativi indiani ed assistere ad una presentazione della loro cultura con danze ed i favolosi "costumi" (la regalia), nonchè la visita all' Earth Lodge Village che conserva 6 earth lodge ed un ampio Cerimonial Lodge con esposizioni culturali. Il tutto affacciato sul Lago Sakakawea.

Cena e Pernottamento a New Town, ND

La direzione è alla volta del Theodore Roosevelt National Park per la visita sia del versante settentrionale sia di quello meridionale del parco, terminando la giornata a Medora. Il parco nazionale si trova nelle colorate badland del North Dakota
ed ospita una varietà di piante ed animali, tra i quali bisonto, cani
della prateria - prairie dogs – cervi ed una mandria di cavalli
Nakota. Questo è l'unico Parco Nazionale americano che porta il
nome di una persona: rende omaggio alla memoria del Presidente degli Stati Uniti Theodore Roosevelt che visitò per la prima volta le badlands nel settembre 1883, per una battuta di caccia.

Dopo aver esplorato il parco nazionale rientrate a Medora per assistere (solo in estate) ad un musical notturno, Medora Musical: è considerato il "Greatest Show in the West" o “the rootin’-tootinest, boot-scootiest show in all the West!” e si tiene nello splendido anfiteatro outdoor Burning Hills Amphitheatre nelle North Dakota Badlands, tra giugno e settembre. Provate per cena l’esperienza di una Pitchfork Fondue a base di bistecche di manzo!

Cena e pernottamento a Medora

Day 9 :
Deadwood

Proseguimento per Spearfish, SD; 328 km poi Deadwood, SD. Consigliamo di viaggiare sulla spettacolare strada scenografica che attraversa lo Spearfish Canyon. Godetevi le belle vedute ed effettuate soste lungo il tragitto per brevi passeggiate ed ammirate le cascate.

Sostate per pranzo allo Spearfish Canyon Lodge, poi ripartite per la tappa successiva.

Una visita interessante ed avvincente è al Tatanka, Story of the Bison. Commissionato da Kevin Costner, è un centro interpretativo state-of-the-art che narra la storia del bisonte e dell’uomo tramite esposizioni interattive. Il pezzo forte del centro è una grande scultura bronzea di dimensioni reali che mostra 14 bisonti cacciati da Nativi Indiani a cavallo. Infine provate l’esperienza di un vero accampamento Lakota. Si trova a nord di Deadwood, Hwy #85. Non è casuale che tutto il film Balla coi Lupi sia stato interamente girato nelle Black Hills del South Dakota!

Cena e Pernottamento a Deadwood.

Day 10 :
Rapid City

Proseguimento per Rapid City, 67 km.
Rapid City, cittadina porta d’accesso a tutta la regione occidentale dello Stato, le mitiche Black Hills – Wapa Sapa – come le definirono i Nativi Lakota e Dakota. Rapid City vanta una serie di sculture esposte nel centro cittadino: 43 statue bronzee dei Presidenti Americani sugli angoli delle strade, create da artisti locali, Edward E.Hlavka, Lee Leuning, John Loez James
Micheal Maher e James Van Nuys; l'ultima installata nell'estate del 2019 è dedicata a Barack Obama.

Visitate il Journey Museum che propone un viaggio nella storia delle Black Hills, iniziando dalle storie dei Nativi Indiani, West. Oppure il Museum of the American Bison: la storia del bisonte del Nord America dalla preistoria alla sua quasi estinzione.

Cena e pernottamento a Rapid City

Da Rapid City al mattino si viaggia in direzione del Crazy Horse Memorial, la più grande scultura esistente al mondo iniziata nel 1948 dallo scultore Korczak Ziolkowski - d’origine polacca, nativo di Boston - con il patrocinio del cao indiano Standing Bear e dedicata al leggendario guerriero Lakota, Cavallo
Pazzo.

Si prosegue la visita all’ Indian Museum of North America divenuto oggi la maggiore attrattiva del suo genere: ospita un’esposizione e collezione di manufatti dei Nativi Americani, nella svariata differenziazione di tradizioni e culture.

Continuate verso nord sulla US-386 per raggiungere a 27 km l’ America’s Shrine of Democracy, Mount Rushmore National Memorial: attrattiva iconica con i volti di quattro presidenti Americani, Washington, Jefferson, Roosevelt e Lincoln scolpiti nella montagna di granito negli anni ’30. Ottima ristorazione con burger di bisonte nel ristorante locale.

La bellezza dei parchi del South Dakota non può prescindere dal Custer State Park, il secondo più grande parco statale degli USA, dimora di una mandria di 1500 bisonti allo stato brado e sede di alcuni tra i più grandiosi scenari naturali.

La Wildlife Loop Road scorre per circa 25 km ed attraversa distese di prati e colline, ove si incontrano varie specie d’animali: antilopi, cervi, daini, ed ovviamente bisonti, oltre ai simpaticissimi “prairie dogs” . Oppure si percorre la Needles Highway, una strada a curve e tunnel stretti nella roccia di granito, costeggiando il Sylvan Lake: splendida strada di circa 20 km ove batte il vento delle Black Hills che giunge dalle vette delle montagne. Architetture naturali quali la Cathedral Spires si ergono davanti ai vostri occhi: una serie di pinnacoli che assomigliano a campanili, oppure il Needles Eye, una formazione granitica che ricorda l’occhiello dell’ago.

Cena e pernottamento a Custer o in uno dei lodge del Custer State Park

Se partite presto al mattino puntate verso il Badlands National Park. Il parco è un’area geologica di incredibile
fascino, costituita da calanchi, pinnacoli, guglie d’arenaria stratificata, con differenti colorazioni, in un percorso labirintico di estrema bellezza.

Una visita tipica al parco dura tra le 3 e le 5 ore e comprende la visione del filmato al Visitor Venter del parco, circa quattro soste alle piazzole panoramiche ove spesso ci si ferma e ci s’affaccia
per ammirare il paesaggio ed almeno due passeggiate. La Badlands Loop Road, accessibile dalla Interstate 90, è a due corsie, con la superficie asfaltata. Percorrendo lentamente la Loop Road si possono facilmente avvistare bisonti ed altri animali. Raramente si ha l'opportunità di ammirare il cielo scuro ed impressionante con le sue viste spettacolari come al Badlands National Park. Il parco offre queste meraviglie per coloro che
lo visitano: in una qualsiasi notte di fine settimana in estate si ammirano oltre 7.500 stelle e particolarmente fenomenale è la chiarezza della Via Lattea. La visione del cielo notturno include non solo le galassie, ma anche ammassi stellari, nebulose, pianeti e la luna.

Mammoth Site a Hot Springs luogo del ritrovamento nel 1974 di 58 mammut colombiani e di 3 mammut lanosi; furono scoperti anche altri animali: cammelli, lama, orsi giganteschi, lupi, coyote e cani delle praterie che qui morirono oltre 26.000 anni fa. Vale un tour dell’area dedicata agli scavi dell’epoca glaciale che offre un’esposizione tutto l’anno

Cena e pernottamento a Hot Springs, SD

Day 13 :
Denver

Da Hot Spring a Denver 565 km con sosta a Fort Laramie
(240 km). La giornata inizia con il viaggio verso ovest in Wyoming al Ft. Laramie National Historic Site, una vera leggenda.

Il viaggio prosegue alla volta di Denver, Colorado, ove si cena e si pernotta.

La partenza ed il rientro in Italia dall'aeroporto di Denver è prevista per la giornata successiva.

Day 14 :
Partenza

Partenza per il volo di rientro

KAM-24

L’itinerario parte e ritorna a DENVER, CO sede di aeroporto internazionale con diversi collegamenti dall’EU.

Quote su richiesta

Puoi inviare la tua richiesta tramite il modulo sottostante.

The Great American West
  • Self Drive / Individuale

DOVE TI PIACEREBBE ANDARE?

Ultimi Articoli

Newsletter